Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg
  • Aogoi
  • Formazione
  • CORSO FAD: HPV: Evidenze e nuove prospettive. Vaccinazione, screening per la prevenzione primaria e prevenzione secondaria delle lesioni da HPV, aspetti di counselling

CORSO FAD: HPV: Evidenze e nuove prospettive. Vaccinazione, screening per la prevenzione primaria e prevenzione secondaria delle lesioni da HPV, aspetti di counselling

Corso Attivo dal 1 settembre al 31 dicembre 2016
Responsabile Scientifico: Carlo Maria Stigliano
Docenti: Paolo Bonanni, Fausto Boselli, Paolo Cristoforoni, Rosa De Vincenzo, Luciano Mariani, Massimo Origoni, Carlo Maria Stigliano


Crediti ECM : 9
Destinatari: Medico Chirurgo Discipline: Ginecologia e Ostetricia; Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica; Dermatologia e Venereologia; Endocrinologia; Urologia; Pediatria; Pediatria (Pediatri di libera scelta); Medicina Generale (Medici di famiglia); Ostetrica/o; Infermiere.

 

Si accede al corso solo se si è già registrati alla piattaforma FAD  www.ecm.aogoi.it
Se sei un socio AOGOI hai la possibilità di effettuare una registrazione facilitata usando le credenziali che già usi per il sito AOGOI http://www.ecm.aogoi.it/elearning/login-aogoi.php ma ti ricordiamo che le credenziali che già usi per il sito AOGOI ti danno diritto solo ad una semplificazione della registrazione alla piattaforma FAD che serve solo per il primo accesso.
Se in fase di registrazione alla piattaforma FAD decidi di usare le credenziali che già usi per il sito AOGOI, dal secondo accesso in poi, potrai usare le credenziali come Nome Utente e Password anche per frequentare i corsi FAD.  

Per gli altri utenti, non soci, si prega di effettuare la registrazione ai corsi tramite apposito link www.ecm.aogoi.it/elearning/registration.php.

Seguire attentamente le istruzioni.

Per informazioni e segnalazioni contattare segreteriaecm@aogoi.it

 

Scopo di questa nuova FAD, articolata in 6 moduli, è quello di fornire ai ginecologi e a tutti gli operatori sanitari coinvolti nella gestione e nella prevenzione delle patologie HPV-correlate, un update sull’esperienza con il vaccino anti- HPV, comprensiva del nuovo vaccino 9-valente, grazie al quale è possibile ampliare la copertura vaccinale. 

L’ampliamento della copertura vaccinale rappresenta uno step fondamentale nella storia della vaccinologia anti-HPV, ed implica cambiamenti di rilievo nei programmi di screening e di prevenzione, con ripercussioni positive in termini di salute pubblica, nonché di riduzione dei costi sociali ed economici relativi alle patologie prevenibili con la vaccinazione.

L’obiettivo di questa FAD  non vuole tuttavia limitarsi alla semplice acquisizione delle nuove conoscenze in merito all’epidemiologia delle patologie HPV-correlate ed ai recenti dati sulla sicurezza ed efficacia dei vaccini anti-HPV, ma fornire strumenti di utilità pratica per ampliare la prospettiva della  proposta vaccinale:

  • nell’ottica dell’ottimizzazione dell’efficacia vaccinale, in particolare con HPV-9, è stata dimostrata l’efficacia superiore di un programma vaccinale gender neutral, cioè che comprenda anche il maschio, in modo da ridurre il più possibile la circolazione del virus;
  • dati recenti  hanno inoltre dimostrato che il vaccino può essere efficace anche nelle donne adulte o giù trattate per lesioni HPV-correlate. 

«  Lo strumento più immediato ed efficace utilizzato dai professionisti che si occupano di patologie HPV-correlate è il counselling, che nell’ottica dell’estensione della vaccinazione necessita un approccio diverso rispetto al passato.

«  Abbiamo ritenuto opportuno trattare questo aspetto anche attraverso situazioni e casi clinici, per meglio evidenziare perplessità, dubbi o reticenze che molti utenti sviluppano, soprattutto a causa di informazioni scorrette reperite nel web, che creano facili e ingiustificati allarmismi.

 

Razionale scientifico e obiettivi formativi
Il virus HPV è uno tra i più importanti virus oncogeni per la specie umana ed è la causa necessaria del carcinoma della cervice uterina, primo tumore riconosciuto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità come totalmente riconducibile ad una infezione.

I vaccini attualmente disponibili presentano una quota di immunoreazione crociata indiretta, tuttavia l’intensità e la durata dell’evocazione anticorpale sembrano essere minori rispetto ai genotipi vaccinali. La “multivalenza diretta”, cioè l’evocazione anticorpale che origina dalla presenza dei singoli genotipi virali, è pertanto un obiettivo di grande innovazione allo scopo di ampliare la prospettiva di prevenzione primaria.
Obiettivo di questa FAD con casi clinici interattivi è quello di fornire ai ginecologi, ad altri specialisti, ai medici di medicina generale e a tutti gli operatori sanitari coinvolti nella gestione e prevenzione delle patologie HPV-correlate, un update sull’esperienza con il vaccino anti HPV, comprensiva del nuovo vaccino nonavalente, che include oltre ai tipi previsti nel quadrivalente (HPV 6,11,16,18) altri cinque genotipi ad alto-rischio: HPV-31, 33, 45, 52 e 58. Nell’ottica di questo ampliamento di prospettiva preventiva, il corso FAD prevede strumenti didattici utili nella pratica clinica e la trattazione degli aspetti di counselling per le varie tipologie di utenti.

Obiettivo nazionale: CONTENUTI TECNICO – PROFESSIONALI (CONOSCENZE E COMPETENZE SPECIFICI DI CIASCUNA PROFESSIONE, SPECIALIZZAZIONE E ATTIVITÀ ULTRASPECIALISTICA).

 

 

Moduli didattici

  • Introduzione
  • MODULO 1: Evoluzione e stato dell’arte dell’offerta vaccinale
  • MODULO 2: Il vaccino nonavalente: nuove prospettive nella prevenzione delle patologie HPV-correlate
  • MODULO 3: Aspetti di counselling
  • MODULO 4: La vaccinazione: cosa fare e cosa non fare in diverse situazioni cliniche
  • MODULO 5: Situazioni e casi clinici
  • MODULO 6: Key messages riassuntivi
menu
menu