Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg
  • Aogoi
  • Notiziario
  • Ecco la nuova lista dei farmaci “essenziali” Oms. Antibiotici divisi in tre categorie e 30 nuovi farmaci per adulti e 25 per i bambini. Ci sono anche le “pillole del giorno dopo”

Ecco la nuova lista dei farmaci “essenziali” Oms. Antibiotici divisi in tre categorie e 30 nuovi farmaci per adulti e 25 per i bambini. Ci sono anche le “pillole del giorno dopo”

8 giugno - L'elenco aggiornato specifica anche nuovi usi per 9 prodotti già noti, per un totale di 433 farmaci ritenuti essenziali per affrontare le più importanti esigenze di salute pubblica. La lista di farmaci essenziali dell’Oms (EML) è utilizzata da molti paesi per favorire l'accesso ai farmaci e guidare le decisioni su quali prodotti efficaci sono disponibili per le loro popolazioni. Antibiotici divisi in gruppi per ridurre le resistenze. E nella nuova lista entrano anche gli anticoncezionali d'emergenza. LA LISTA PER GLI ADULTI E QUELLA PER I BAMBINI. 

L’Oms aggiorna la sua lista di farmaci essenziali. E la integra con nuovi consigli su quali antibiotici utilizzare per le infezioni comuni e quali per i casi più gravi e con farmaci per l'HIV, l'epatite C, la tubercolosi e la leucemia. L'elenco aggiornato aggiunge 30 farmaci per gli adulti e 25 per i bambini (in due liste distinte), e specifica nuovi usi per 9 prodotti già noti, per un totale di 433 farmaci ritenuti essenziali per affrontare le più importanti esigenze di salute pubblica.
 
La lista di farmaci essenziali dell’Oms (EML) è utilizzata da molti paesi per favorire l'accesso ai farmaci e guidare le decisioni su quali prodotti efficaci sono disponibili per le loro popolazioni.
 
"I farmaci sicuri ed efficaci sono una parte essenziale di qualsiasi sistema sanitario", ha detto Marie-Paule Kieny, Vice Direttore Generale per i sistemi sanitari e innovazione dell’Oms. "Fare in modo che tutte le persone possano accedere alle medicine di cui hanno bisogno, quando e dove ne hanno bisogno, è di vitale importanza per il progresso dei paesi verso una copertura sanitaria universale."
 
Tre categorie di antibiotici
Gli esperti che hanno raggruppato gli antibiotici in tre categorie: access, watch e reserve. La modifica mira a garantire che gli antibiotici siano disponibili quando necessario e che siano prescritti per le giuste indicazioni, migliorando i risultati del trattamento, riducendo lo sviluppo di batteri resistenti ai farmaci, e preservando l'efficacia degli antibiotici cosiddetti "ultima risorsa", necessari quando tutti gli altri non hanno effetto. Questi cambiamenti supportano il piano d'azione globale Oms sulla resistenza agli antimicrobici, che mira a combattere lo sviluppo di resistenza ai farmaci, garantendo il miglior uso di antibiotici.
 
L'Oms raccomanda che gli antibiotici del gruppo access siano sempre disponibili come trattamento per una vasta gamma di infezioni comuni. Tra questi c’è ad esempio amoxicillina, antibiotico ampiamente usato per trattare le infezioni come la polmonite.
 
Il gruppo watch comprende antibiotici raccomandati come trattamenti di prima o seconda scelta per un minore numero di infezioni. Ad esempio, l'uso di ciprofloxacina per trattare la cistite (un tipo di infezione del tratto urinario) e le infezioni del tratto respiratorio superiore (come la sinusite batterica e bronchite batterica), che dovrebbe comunque essere drasticamente ridotto per evitare ulteriore sviluppi di resistenza.
 
Il terzo gruppo, reserve, comprende antibiotici come colistina e alcune cefalosporine che dovrebbero essere considerate opzioni di ultima istanza, e utilizzati solo nei casi più gravi, quando tutte le altre alternative non hanno avuto successo, come ad esempio per le infezioni pericolose perché multi-resistente ai batteri.
 
Gli esperti hanno aggiunto 10 antibiotici alla lista per gli adulti, e 12 per i bambini. "L'aumento della resistenza agli antibiotici deriva dal modo in cui li stiamo usando - ha detto Suzanne Hill, direttore dei farmaci essenziali e prodotti sanitari Oms -. Il nuovo elenco dovrebbe aiutare i pianificatori del sistema salute e i medici prescrittori ad assicurarsi che le persone che hanno bisogno di antibiotici abbiano accesso a essi, garantisca che siano somministrati in giuste dosi in modo di non peggiorare la resistenza".
 
Ulteriori novità
Novità della lista 2017 riguardano farmaci per l'HIV, l'epatite C, la tubercolosi e la leucemia
L'elenco aggiornato aggiunge 30 farmaci per gli adulti e 25 per i bambini (in due liste distinte), e specifica nuovi usi per 9 prodotti già noti, per un totale di 433 farmaci ritenuti essenziali per affrontare le più importanti esigenze di salute pubblica.  La lista di farmaci essenziali dell’Oms (EML) è utilizzata da molti paesi per favorire l'accesso ai farmaci e guidare le decisioni su quali prodotti efficaci sono disponibili per le loro popolazioni.
 
La versione aggiornata di EML comprende anche diversi nuovi farmaci, come ad esempio due trattamenti contro il cancro orale, una nuova pillola per l'epatite C che combina due farmaci, un trattamento più efficace per l'HIV e un vecchio farmaco che possono essere adottati per prevenire l'infezione da HIV nelle persone a ad alto rischio, nuove formulazioni pediatriche di farmaci per la tubercolosi, e antidolorifici.
 
Questi farmaci sono:
• due farmaci cancro orale (dasatinib e nilotinib) per il trattamento della leucemia mieloide cronica, diventata resistente al trattamento standard. Negli studi clinici, i pazienti a cui sono somministrati questi farmaci mostrano remissione completa e durevole dalla malattia;

• SOFOSBUVIR + velpatasvir come prima terapia di combinazione per il trattamento di tutti i sei tipi di epatite C (WHO sta aggiornando le raccomandazioni di trattamento per l'epatite C);

• Dolutegravir per il trattamento dell'infezione da HIV, in risposta alle più recenti prove che dimostrano la sicurezza del medicinale, l'efficacia e la sua alta barriera alla resistenza;

• profilassi pre-esposizione (prep) con il solo tenofovir, o in combinazione con emtricitabina o lamivudina, per prevenire l'infezione da HIV;

• delamanid per il trattamento di bambini e adolescenti affetti da tubercolosi multi-resistente (MDR-TB) e clofazimina per bambini e adulti con MDR-TB;

• formulazioni di combinazioni a dose fissa per i bambini di isoniazide, rifampicina, etambutolo e pirazinamide nel trattamento della tubercolosi pediatrica;

• cerotti di fentanyl e metadone per alleviare il dolore nei malati di cancro con l'obiettivo di aumentare l'accesso ai farmaci per il fine vita.
 
La curiosità. Tra le novità anche la pillola dei cinque giorni dopo a base di Ulipristal (nota come ellaOne) che entra anch'essa nella lista dei farmaci essenziali dell'Oms nella categoria degli anticoncezionali insieme alla vecchia pillola del giorno dopo a base di Levonorgestrel.
 
La lista Oms di farmaci essenziali è stata lanciata nel 1977, in coincidenza con l'approvazione da parte dei governi del programma mondiale “Salute per tutti”, come principio guida Oms per le politiche sanitarie dei paesi. Molti Paesi hanno adottato il concetto di farmaci essenziali e hanno sviluppato propri elenchi utilizzando l'EML come guida, che viene aggiornato e rivisto ogni due anni dal Comitato di Esperti dell'Oms sui farmaci essenziali. Per questa ultima revisione si è tenuta la riunione del Comitato di esperti il 21 marzo scorso e sono state esaminate 92 richieste di circa 100 farmaci di cui 55 sono stati aggiunti a EML (30 alla EML generale e 25 alla EML per i bambini).

menu
menu