Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg

GynecoAogoi: un nuovo look per il nostro giornale

11 maggio - Il prossimo numero di GynecoAogoi si presenta con una grafica rinnovata. Obiettivo: una migliore leggibilità, una più netta definizione delle varie sezioni, un miglior uso delle immagini, più spazio agli approfondimenti e alle inchieste.

 

Sono lieta che il nostro Gyneco inauguri la nuova veste grafica dedicando la sua copertina all’approvazione della Legge sulla responsabilità professionale e la sicurezza delle cure: un risultato che per la nostra Associazione rappresenta il coronamento di un impegno ultradecennale sul fronte della responsabilità professionale portato avanti, senza risparmio di energie, anche a livello europeo.

Tra i contenuti più interessanti di questo numero di prossima uscita, oltre ai temi caldi della politica sanitaria e dell’attualità professionale, troverete l’intervista al collega “eroe” di Lampedusa Pietro Bartolo e uno spazio dedicato alla scienza, con un focus sulla rivoluzionaria tecnica di editing del genoma CRISPR-Cas9 in grado di correggere errori genetici, e quindi potenzialmente capace di curare malattie e modificare alcune caratteristiche dell’individuo. Una scoperta che, qualora possa trovare applicazione nella pratica clinica, aprirà nuovi orizzonti ma anche un ampio dibattito etico.

Vi segnalo infine la rubrica “Aogoi per te” dedicata all’ultima iniziativa realizzata dalla nostra Associazione nell’ambito della comunicazione: il Master Aogoi-Iulm dedicato alla comunicazione medico-paziente sulle malattie sessualmente trasmissibili, che decollerà il 26 maggio prossimo. Questa esperienza formativa, unica nel suo genere, testimonia ancora una volta l’importanza che l’Aogoi attribuisce al ruolo della comunicazione, dell’informazione e dell’aggiornamento dei ginecologi italiani.

Se la ‘forma’ a volte è anche ‘sostanza’ ci auguriamo che questo restyling funzioni da stimolo per i nostri lettori. Buona lettura!

 

Elsa Viora
Presidente Aogoi

menu
menu