Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg

In memoria di Roberto Piccoli

6 dicembre - Roberto Piccoli ci ha lasciato! All’improvviso, senza darci il tempo di meditare su quanto importante era la sua presenza tra i colleghi che avevano imparato ad apprezzare le sue doti umane e la sua grande preparazione scientifica. Roberto se n’è andato in punta di piedi con quella signorilità che lo ha sempre contraddistinto, con quella sua bonomia che non era debolezza, tutt’altro! Con quei suoi modi garbati di chi sa vedere oltre la banalità dell’immediatezza.

Roberto Piccoli è stato un eccellente ginecologo e un grande colposcopista: era in quel gruppo di giovani medici che avevano capito l’importanza della prevenzione del cervicocarcinoma e aveva profuso grandi energie nello sviluppo della metodica colposcopica e delle tecniche diagnostiche e terapeutiche connesse a questa ultraspecializzazione.  Fu tra i dirigenti della Società Italiana di Colposcopia nella quale ricoprì anche il ruolo di segretario generale; le sue pubblicazioni scientifiche in questo campo sono un riferimento importante per chi voglia accostarsi allo studio della patologia del tratto genitale distale.

Nell’Aogoi, Roberto faceva parte di quel gruppo di specialisti particolarmente esperti nello studio delle patologie genitali da Papillomavirus: in questo ruolo aveva dato un contributo prezioso nell’elaborazione delle raccomandazioni per la gestione delle donne già trattate per patologie da HPV e aveva partecipato alla produzione scientifica che Aogoi ha messo in campo sull’HPV e sul ruolo di questi virus nella genesi delle neoplasie dell’apparato genitale.

Nella sua regione, la Campania, egli era il riferimento naturale per i colleghi che si occupano di queste problematiche. Sempre con quel suo sorriso, con quella sua fiducia “che tanto poi risolviamo”, con quei modi da gran signore quale è sempre stato. E le sue lezioni sul vaccino contro l’Hpv erano sempre chiare e scientificamente solide; da poco si era impegnato con entusiasmo nella promozione della vaccinazione con il  nuovo vaccino nona-valente con l’unico scopo di debellare finalmente le malattie neoplastiche e non, conseguenti a questa infezione. 

Addio Roberto, ci mancherai! I colleghi dell’Aogoi ti salutano con rispetto e ti ringraziano per il tuo contributo. Con te va via un attore importante della nostra disciplina e un uomo di scienza di grande valore.

Vale!

Con tanto affetto.
Il tuo amico di una vita, Carlo Maria.

 

menu
menu