Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg
  • Aogoi
  • Notiziario
  • Usa. Una donna su due delle donne in gravidanza sceglie di vaccinarsi contro tetano, pertosse e difterite

Usa. Una donna su due delle donne in gravidanza sceglie di vaccinarsi contro tetano, pertosse e difterite

23 giugno - Sale la percentuale delle donne Usa che sceglie di vaccinarsi in gravidanza. Secondo i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie, nel 2016 il 49% delle gestanti si è vaccinato contro le tre malattie infettive. 

(Reuters Health) – Nel 2016 circa il 49% delle donne in gravidanza negli USA si è vaccinato contro tetano, difterite e pertosse nel 2016. Una percentuale in crescita rispetto al 27% del 2014, come hanno rivelato i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC) americani.

 

Tuttavia, resta ancora molto da fare, come ha sottolineato Carla Black, della Immunization Services Divison dei CDC, secondo la quale “un bambino su due continua a nascere senza protezione vaccinale”. “Il modo migliore per proteggere i bambini dalla pertosse è vaccinare le donne durante il terzo trimestre di gravidanza”, ha spiegato Black, che ha lavorato allo studio. In questo modo, i neonati sono protetti nel periodo critico fino a circa due mesi di età, quando possono ricevere il vaccino.
 
Il rapporto
L’indagine online è stata condotta a marzo e aprile 2016, su donne tra i 18 e i 49 anni che erano in gravidanza dal 1 agosto dell’anno precedente. In totale, lo studio ha incluso 2.100 donne. Secondo quanto rilevato dalla ricerca, queste sarebbero più propense a vaccinarsi quando un medico o un infermiere lo raccomanda e ha direttamente a disposizione la dose da iniettare.

 

In questo contesto, il 70% delle donne si vaccinerebbero, mentre solo l’1,4% delle donne che si sono vaccinate non sono state informate dal medico. Si attesta invece al 31% la percentuale di donne che si vaccina dietro consiglio di un medico, che però non esegue la vaccinazione. Tra le donne che scelgono, invece, di non vaccinarsi, circa il 13% ha dichiarato di temere che la vaccinazione possa essere pericolsa per il bambino, mentre un altro 5% teme per la propria salute.
 
Fonte: CDC 2017

Lisa Rapaport

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

menu
menu