Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg
  • Aogoi
  • Notiziario
  • Pubblicate le nuove liste dei farmaci essenziali dell’Oms. New entry per il cancro e il diabete. E poi antibiotici e farmaci per smettere di fumare

Pubblicate le nuove liste dei farmaci essenziali dell’Oms. New entry per il cancro e il diabete. E poi antibiotici e farmaci per smettere di fumare

2 ottobre - L’Oms offre due liste: una per gli adulti (in tutto 479 medicinali) e una per i bambini (350 farmaci). Quest'anno, il Comitato Oms ha sottolineato l'urgente necessità di agire per promuovere un accesso equo e conveniente ai farmaci essenziali attraverso l'elenco e misure complementari come i meccanismi di licenza volontaria, l'approvvigionamento in comune e la negoziazione dei prezzi. FARMACI ESSENZIALI ADULTIBAMBINI.

L'OMS ha pubblicato venerdì scorso la nuova edizione dei suoi elenchi di farmaci essenziali (EML) e farmaci essenziali per i bambini (EMLc), che includono nuovi trattamenti per vari tipi di cancro, analoghi dell'insulina e nuovi farmaci orali per il diabete, nuovi farmaci per aiutare le persone che vogliono smettere di fumare e nuovi antimicrobici per il trattamento di gravi infezioni batteriche e fungine.
 
Gli elenchi aggiornati dei medicinali essenziali includono 20 nuovi medicinali per adulti e 17 per bambini e specificano nuovi usi per 28 medicinali già elencati. Le modifiche raccomandate dal comitato di esperti portano il numero di medicinali ritenuti essenziali per soddisfare le esigenze chiave della salute pubblica a 479 per l’EML e 350 per l'EMLc.
 
Gli elenchi, spiega l’Oms, mirano ad affrontare le priorità sanitarie globali, identificando i farmaci che forniscono i maggiori benefici e che dovrebbero essere disponibili e alla portata di tutti. Tuttavia, i prezzi elevati sia per i nuovi farmaci brevettati che per i farmaci più vecchi, come l'insulina, continuano a tenere alcuni farmaci essenziali fuori dalla portata di molti pazienti.
 
Gli elenchi dell’Oms sono aggiornati ogni due anni da un comitato di esperti, composto da specialisti riconosciuti del mondo accademico, della ricerca e delle professioni mediche e farmaceutiche.
 
Quest'anno, il Comitato (vedi anche l'executive summary dell'incontro) ha sottolineato l'urgente necessità di agire per promuovere un accesso equo e conveniente ai farmaci essenziali attraverso l'elenco e misure complementari come i meccanismi di licenza volontaria, l'approvvigionamento in comune e la negoziazione dei prezzi.

"Il diabete è in aumento a livello globale e sta aumentando più rapidamente nei paesi a basso e medio reddito", ha affermato Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'OMS. “Troppe persone che hanno bisogno di insulina incontrano difficoltà finanziarie nell'accedervi o ne fanno a meno e perdono la vita. Includere gli analoghi dell'insulina nell'Elenco dei farmaci essenziali, insieme agli sforzi per garantire un accesso a prezzi accessibili a tutti i prodotti insulinici e ampliare l'uso di biosimilari, è un passo fondamentale per garantire che tutti coloro che hanno bisogno di questo prodotto salvavita possano accedervi.
 
Medicinali per il diabete
L'insulina è stata scoperta come trattamento per il diabete 100 anni fa e l'insulina umana è stata inclusa nell'elenco dei medicinali essenziali dell'OMS da quando è stata pubblicata per la prima volta nel 1977. Sfortunatamente, l'offerta di insulina limitata e i prezzi elevati in diversi paesi a basso e medio reddito sono attualmente un problema barriera significativa al trattamento. Ad esempio, nella capitale del Ghana, Accra, la quantità di insulina necessaria per un mese costerebbe a un lavoratore l'equivalente di 5,5 giorni di paga al mese . La produzione di insulina è concentrata in un piccolo numero di impianti di produzione e tre produttori controllano la maggior parte del mercato globale, con la mancanza di concorrenza che si traduce in prezzi elevati proibitivi per molte persone e sistemi sanitari.
 
Il passaggio all'elenco degli analoghi dell'insulina a lunga durata d'azione (insulina degludec, detemir e glargine) e dei loro biosimilari, insieme all'insulina umana, ha lo scopo di aumentare l'accesso al trattamento del diabete ampliando la scelta del trattamento. L'inclusione nell'elenco significa che gli analoghi dell'insulina biosimilari possono essere ammessi al programma di prequalifica dell'OMS; La prequalificazione dell'OMS può portare a biosimilari più sicuri di qualità che entrano nel mercato internazionale, creando concorrenza per abbassare i prezzi e offrendo ai paesi una scelta più ampia di prodotti.
 
Gli analoghi dell'insulina a lunga durata d'azione offrono alcuni benefici clinici extra per i pazienti grazie alla loro durata d'azione prolungata, che assicura che i livelli di glucosio nel sangue possano essere controllati per periodi di tempo più lunghi senza la necessità di una dose di richiamo. Offrono un beneficio particolare per i pazienti che sperimentano livelli di glucosio nel sangue pericolosamente bassi con l'insulina umana. È stato dimostrato che la maggiore flessibilità nei tempi e nel dosaggio degli analoghi dell'insulina migliora la qualità della vita dei pazienti diabetici. Tuttavia, l'insulina umana rimane un elemento fondamentale nel trattamento del diabete e l'accesso a questo medicinale salvavita deve continuare a essere supportato da una migliore disponibilità e convenienza.
 
L'elenco include anche gli inibitori del sodio-glucosio co-trasportatore-2 (SGLT2) empagliflozin, canagliflozin e dapagliflozin come terapia di seconda linea negli adulti con diabete di tipo 2. Questi medicinali somministrati per via orale hanno dimostrato di offrire numerosi benefici, incluso un minor rischio di morte, insufficienza renale ed eventi cardiovascolari. Poiché gli inibitori SGLT2 sono ancora brevettati e hanno un prezzo elevato, la loro inclusione nell'elenco è accompagnata dalla raccomandazione che l'OMS collabori con il Medicines Patent Pool per promuovere l'accesso attraverso potenziali accordi di licenza con i titolari dei brevetti per consentire la produzione e la fornitura di generici a basso e paesi a reddito medio.
 
Migliorare l'accesso ai farmaci per il diabete, tra cui l'insulina e gli inibitori SGLT2, è uno dei flussi di lavoro del Global Diabetes Compact, lanciato dall'OMS nell'aprile 2021, e un argomento chiave in discussione con i produttori di farmaci per il diabete e tecnologie sanitarie.
 
Medicinali contro il cancro
I tumori sono tra le principali cause di malattia e morte in tutto il mondo, con quasi 10 milioni di decessi nel 2020, sette dei quali su 10 nei paesi a basso e medio reddito. Negli ultimi anni sono state fatte nuove scoperte nel trattamento del cancro, come farmaci che mirano a specifiche caratteristiche molecolari del tumore, alcuni dei quali offrono risultati molto migliori rispetto alla chemioterapia "tradizionale" per molti tipi di cancro.
 
Quattro nuovi farmaci per il trattamento del cancro sono stati aggiunti agli elenchi dei modelli:
• Enzalutamide, in alternativa all'abiraterone, per il cancro alla prostata;
• Everolimus, per l'astrocitoma subependimale a cellule giganti (SEGA), un tipo di tumore cerebrale nei bambini;
• Ibrutinib, un farmaco mirato per la leucemia linfatica cronica; e
• Rasburicase, per la sindrome da lisi tumorale, una grave complicanza di alcuni trattamenti contro il cancro.
 
L'elenco di imatinib (inibitori della crescita tumorale) è stato esteso per includere il trattamento mirato della leucemia. Sono state aggiunte nuove indicazioni per il cancro infantile per 16 farmaci già elencati, incluso il glioma di basso grado, la forma più comune di tumore al cervello nei bambini.
 
Un gruppo di anticorpi che potenziano la risposta immunitaria alle cellule tumorali, chiamati inibitori del checkpoint immunitario PD-1 / PD-L1, non sono stati raccomandati per l'elenco per il trattamento di un certo numero di tumori polmonari, nonostante siano efficaci, principalmente a causa della loro prezzo elevato e preoccupazioni che sono difficili da gestire in sistemi sanitari con poche risorse.
 
Altri farmaci antitumorali non sono stati raccomandati per l'elenco a causa dell'incertezza del beneficio clinico aggiuntivo rispetto ai farmaci già elencati, del prezzo elevato e dei problemi di gestione in contesti con poche risorse. Questi includevano osimertinib per il cancro del polmone, daratumumab per il mieloma multiplo e tre tipi di trattamento (inibitori CDK4/6, fulvestrant e pertuzumab) per il cancro al seno.
 
Malattie infettive
I nuovi farmaci elencati includono cefiderocol, un antibiotico del gruppo "Riserva" efficace contro batteri multiresistenti, antimicotici echinocandine per gravi infezioni fungine e anticorpi monoclonali per la prevenzione della rabbia - i primi anticorpi monoclonali contro una malattia infettiva da includere nel Modello Elenchi.
 
Gli elenchi aggiornati vedono anche nuove formulazioni di medicinali per le comuni infezioni batteriche, epatite C, HIV e tubercolosi, per meglio soddisfare le esigenze di dosaggio e somministrazione sia dei bambini che degli adulti.
 
Altri 81 antibiotici sono stati classificati come Access, Watch o Reserve nell'ambito del framework AWaRe, per supportare la gestione antimicrobica e la sorveglianza dell'uso di antibiotici in tutto il mondo.
 
Per smettere di fumare
Due farmaci non a base di nicotina – bupropione e vareniclina – si uniscono alla terapia sostitutiva della nicotina nell'elenco dei modelli, fornendo opzioni di trattamento alternative per le persone che vogliono smettere di fumare. L'elenco mira a sostenere la corsa per raggiungere l' obiettivo della campagna "Comit to Quit" dell'OMS che vedrebbe 100 milioni di persone in tutto il mondo smettere di fumare nel prossimo anno.

 

 

menu
menu