Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg
  • Aogoi
  • Notiziario
  • Sintomi della menopausa e approcci sanitari complementari: cosa dice la scienza

Sintomi della menopausa e approcci sanitari complementari: cosa dice la scienza

27 febbraio - I prodotti naturali o le pratiche mente-corpo (come lo yoga, l’agopuntura e l’ipnosi) vengono a volte utilizzati per ridurre i sintomi della menopausa. Il numero di febbraio 2021 della newsletter mensile Clinical Digest, curata dal National Center for Complementary and Integrative Health (Nccih), che fa parte dei National Institutes of Health (NIH) degli Stati Uniti fornisce un approfondimento sulle terapie complementari più comuni.

 

Soia

Gli integratori di isoflavoni di soia o le proteine ​​di soia possono aiutare a ridurre la frequenza e la gravità delle vampate di calore della menopausa, ma l'effetto può essere minimo.

Cosa mostra la ricerca?

  • Una revisione sistematica del 2016 e una meta-analisi di 62 studi che hanno coinvolto 6.653 donne hanno rilevato che specifici supplementi di fitoestrogeni, come gli isoflavoni di soia, erano associati a modeste riduzioni della frequenza di vampate di calore e secchezza vaginale, ma nessuna riduzione significativa della sudorazione notturna. Tuttavia, molti degli studi inclusi nella revisione erano di bassa qualità.
  • Una revisione sistematica e una meta-analisi del 2018 hanno rilevato che la soia non ha mostrato alcun effetto significativo sulla funzione sessuale nelle donne in menopausa.

Sicurezza

  • Sebbene le informazioni sugli effetti avversi siano limitate, gli estratti di soia sembrano essere generalmente sicuri se assunti per brevi periodi di tempo. Tuttavia, l'uso a lungo termine di estratti di soia (che contengono fitoestrogeni) è stato associato all'ispessimento del rivestimento dell'utero.
  • Le prove attuali indicano che è sicuro per le donne che hanno avuto il cancro al seno o che sono a rischio di cancro al seno mangiare cibi a base di soia. Tuttavia, non è chiaro se gli integratori di isoflavoni di soia siano sicuri per queste donne.

 

Cohosh nero

La ricerca suggerisce che alcuni estratti di cohosh nero e alcuni prodotti combinati contenenti cohosh nero possono ridurre alcuni sintomi della menopausa. La maggior parte della ricerca è stata sul singolo estratto Remifemin. La ricerca su altri prodotti di cohosh nero ha avuto risultati incoerenti. Le linee guida pubblicate nel 2015 indicano che mancano prove coerenti per qualsiasi beneficio dal cohosh nero per i sintomi della menopausa. Ma una revisione della ricerca del 2017 suggerisce che gli estratti di cohosh nero approvati per il trattamento in Europa sembrano ridurre i sintomi della menopausa.

 

Cosa mostra la ricerca?

  • Una revisione del 2016 ha rilevato che non ci sono prove coerenti di alta qualità che il cohosh nero avvantaggi i pazienti con sintomi della menopausa più del placebo.
  • Una revisione sistematica del 2017 e una meta-analisi di 47 studi randomizzati controllati che hanno coinvolto un totale di 8.326 donne con sintomi della menopausa hanno rilevato che il cohosh nero era più efficace del placebo nel ridurre i sintomi vasomotori, ma non significativamente migliore dell'estradiolo e del progestinico transdermico.

Sicurezza

  • Negli studi clinici, le persone hanno assunto cohosh nero per 12 mesi senza effetti nocivi gravi.
  • Il cohosh nero può causare alcuni lievi effetti collaterali, come disturbi allo stomaco, crampi, mal di testa, eruzioni cutanee, sensazione di pesantezza, macchie o sanguinamento vaginale e aumento di peso.
  • È stato riscontrato che alcuni prodotti commerciali di cohosh nero contengono l'erba sbagliata o contengono miscele di cohosh nero e altre erbe che non sono elencate sull'etichetta.
  • Casi di danni al fegato, alcuni molto gravi, sono stati segnalati in persone che assumevano prodotti commerciali di cohosh nero. Questi problemi sono rari e non è chiaro se il cohosh nero fosse responsabile.
  • Il rischio di interazioni tra cohosh nero e medicinali sembra essere basso. Ricerche preliminari di laboratorio, alcune delle quali supportate dall'NCCIH, suggeriscono che il cohosh nero potrebbe influenzare le statine, che vengono utilizzate per ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.
  • Non è chiaro se il cohosh nero sia sicuro per le donne che hanno avuto condizioni sensibili agli ormoni come il cancro al seno.

 

Trifoglio rosso

Studi sugli effetti del trifoglio rosso sui sintomi della menopausa, come vampate di calore, e sui livelli ematici di colesterolo e altri lipidi hanno avuto risultati incoerenti.

Cosa mostra la ricerca?

  • Una revisione sistematica e una meta-analisi del 2016 hanno rilevato che il trifoglio rosso ha migliorato significativamente la secchezza vaginale e l'atrofia vaginale, ma ha mostrato un minore effetto terapeutico sullo stato psicologico, sui problemi sessuali e sui disturbi del sonno. La revisione ha concluso che il consumo di trifoglio rosso può diminuire la frequenza delle vampate di calore, specialmente nelle donne con vampate di calore gravi (5 o più al giorno).
  • Uno studio di controllo randomizzato, parallelo, in doppio cieco del 2017 su 62 donne in perimenopausa di età compresa tra 40 e 65 anni, che riportava 5 o più vampate di calore al giorno e l'ormone follicolo stimolante 35 o più UI / L, ha esaminato gli effetti dell'estratto di trifoglio rosso combinato con i probiotici, confrontati con placebo, sui sintomi vasomotori (cioè vampate di calore e sudorazioni notturne). I risultati dello studio suggeriscono che dosi moderate di estratto di trifoglio rosso erano più efficaci e superiori al placebo nel ridurre i sintomi vasomotori fisiologici e auto-riportati.
  • Una revisione sistematica e una meta-analisi del 2018 hanno rilevato che il trifoglio rosso non ha mostrato alcun effetto significativo sulla funzione sessuale nelle donne in menopausa.

 

Sicurezza

  • Gli estratti di trifoglio rosso sono stati utilizzati negli studi clinici fino a 3 anni con apparente sicurezza.
  • Ci sono alcune preoccupazioni sul fatto che il trifoglio rosso, che contiene anche fitoestrogeni, possa avere effetti dannosi sui tessuti sensibili agli ormoni.

 

Semi di lino

Gli studi hanno avuto risultati contrastanti sul fatto che il seme di lino aiuti con i sintomi della menopausa.

Cosa mostra la ricerca?

  • Una  revisione sistematica del 2018 e una meta-analisi hanno rilevato che i semi di lino non hanno mostrato alcun effetto significativo sulla funzione sessuale nelle donne in menopausa.
  • Uno  studio controllato randomizzato del 2012  che ha coinvolto 90 donne in postmenopausa ha rilevato che dopo 6 mesi di trattamento, i semi di lino erano efficaci nel ridurre i sintomi della menopausa confrontando l'inizio e la fine del trattamento utilizzando il t-test accoppiato. Tuttavia, quando è stata eseguita un'analisi della varianza, confrontando il trattamento con semi di lino con il placebo, non sono state riscontrate differenze significative.
  • Uno  studio controllato randomizzato del 2012  che ha coinvolto 188 donne in postmenopausa ha rilevato che dopo 6 settimane di trattamento con semi di lino o placebo, non vi era alcuna differenza significativa nella riduzione delle vampate di calore tra i gruppi.

Sicurezza

  • Non mangiare semi di lino crudi o acerbi, che possono contenere composti potenzialmente tossici.
  • Gli integratori di semi di lino e olio di semi di lino sembrano essere ben tollerati in quantità limitate. Sono stati segnalati pochi effetti collaterali.
  • Il seme di lino, come qualsiasi integratore di fibre, va assunto con molta acqua, poiché potrebbe peggiorare la stitichezza o, in rari casi, causare un blocco intestinale. Sia i semi di lino che l'olio di semi di lino possono causare diarrea.

 

Yoga

Ci sono alcune prove che lo yoga può ridurre i sintomi della menopausa, ma l'effetto è simile ad altri interventi di esercizio.

Cosa mostra la ricerca?

  • Una meta-analisi del 2018 e una revisione sistematica di 13 studi randomizzati controllati che hanno coinvolto 1.306 partecipanti hanno rilevato che rispetto a nessun trattamento, lo yoga ha ridotto i sintomi totali della menopausa, inclusi sintomi psicologici, somatici, vasomotori e urogenitali. Tuttavia, rispetto ai controlli dell'esercizio, è stato riscontrato solo un effetto sui sintomi vasomotori.
  • Una revisione del 2010 di 21 articoli ha valutato le terapie del corpo e della mente per i sintomi della menopausa. I ricercatori hanno scoperto che i programmi basati su yoga, tai chi e meditazione possono essere utili per ridurre i comuni sintomi della menopausa, tra cui la frequenza e l'intensità delle vampate di calore, disturbi del sonno e dell'umore, stress e dolori muscolari e articolari.

 

Sicurezza

  • Nel complesso, i dati degli studi clinici suggeriscono che lo yoga come insegnato e praticato in questi studi di ricerca sotto la guida di insegnanti qualificati ha un basso tasso di effetti collaterali minori. Non è raro che i professionisti provino un disagio minore e transitorio, come nella maggior parte dei programmi di attività fisica.
  • Tuttavia, la stampa popolare ha riportato lesioni dovute allo yoga, alcune delle quali gravi.
  • Le persone con condizioni di salute dovrebbero lavorare con un insegnante esperto che può aiutare a modificare o evitare alcune posizioni yoga per prevenire gli effetti collaterali.

 

Ipnoterapia

Ci sono alcune prove che suggeriscono che l'ipnosi può aiutare a migliorare alcuni sintomi della menopausa, come le vampate di calore. Un documento di posizione del 2015 della North American Menopause Society ha raccomandato l'ipnosi per la gestione delle vampate di calore, ma ha riconosciuto che le prove favorevoli sono limitate.

Cosa mostra la ricerca?

  • Uno studio controllato randomizzato del 2013 su 187 donne in postmenopausa ha rilevato che l'ipnosi clinica ha ridotto significativamente le vampate di calore auto-riferite e misurate fisiologicamente. Sebbene il meccanismo di funzionamento dell'ipnosi clinica sia sconosciuto, le donne in questo stesso studio che praticavano l'ipnosi avevano livelli di soddisfazione significativamente maggiori rispetto al gruppo di controllo. Uno studio randomizzato del 2008 ha rilevato che l'ipnosi sembra ridurre le vampate di calore percepite nelle sopravvissute al cancro al seno e può avere ulteriori benefici come il miglioramento dell'umore e del sonno.

Sicurezza

  • L'ipnosi è considerata sicura se eseguita da un professionista sanitario addestrato in ipnoterapia. Anche l'autoipnosi sembra essere sicura per la maggior parte delle persone. Non sono stati riportati casi di lesioni derivanti da autoipnosi.
  • La meditazione è considerata sicura per le persone sane. Ci sono state rare segnalazioni che la meditazione potrebbe causare o peggiorare i sintomi in persone che hanno determinati problemi psichiatrici, ma questa domanda non è stata completamente studiata.

Agopuntura

I risultati degli studi sono stati incoerenti sul fatto che l'agopuntura sia benefica per i sintomi della menopausa.

Cosa mostra la ricerca?

  • Una meta-analisi del 2017 e una revisione sistematica di 13 studi randomizzati controllati che hanno coinvolto 844 pazienti con cancro al seno hanno scoperto che l'agopuntura ha alleviato significativamente i sintomi della menopausa, ma non ha avuto alcun effetto sulle vampate di calore.
  • Uno studio pragmatico controllato randomizzato del 2016 che ha coinvolto 209 donne in perimenopausa e postmenopausa di età compresa tra 45 e 60 anni ha rilevato che un ciclo di trattamenti di agopuntura era associato a una significativa riduzione dei sintomi vasomotori e a diverse misure di qualità della vita, rispetto all'assenza di agopuntura, e che clinico il beneficio è persistito per almeno 6 mesi oltre la fine del trattamento. È stato osservato un miglioramento clinico statisticamente significativo dopo tre trattamenti di agopuntura e gli effetti clinici massimi si sono verificati dopo una mediana di otto trattamenti.
  • Uno studio controllato randomizzato del 2018 che ha coinvolto un totale di 360 donne con sintomi correlati alla menopausa ha rilevato che 8 settimane di trattamento con elettroagopuntura non sembravano alleviare i sintomi della menopausa, anche se sembrava migliorare la qualità della vita dei partecipanti.
  • Una revisione sistematica Cochrane del 2013 di 16 studi randomizzati controllati che hanno coinvolto un totale di 1.155 donne ha rilevato che rispetto all'agopuntura fittizia, non vi era alcuna prova di alcuna differenza nel loro effetto sulle vampate di calore. Quando l'agopuntura è stata confrontata con nessun trattamento, sembrava esserci un beneficio dall'agopuntura, ma l'agopuntura sembrava essere meno efficace della terapia ormonale.

Sicurezza

  • Relativamente poche complicazioni derivanti dall'uso dell'agopuntura sono state segnalate alla Food and Drug Administration (FDA) statunitense, alla luce dei milioni di persone trattate ogni anno e del numero di aghi per agopuntura utilizzati. Tuttavia, le complicazioni sono derivate da una sterilizzazione inadeguata degli aghi e dall'erogazione impropria dei trattamenti.
  • Se non somministrata correttamente, l'agopuntura può causare gravi effetti collaterali, comprese infezioni e perforazione degli organi.

 

 

Riferimenti

Avis NE, Coeytaux RR, Isom S, et al. Studio sull'agopuntura in menopausa (AIM): uno studio pragmatico e controllato randomizzato. Menopausa . 2016; 23 (6): 626-637.

Chien TJ, Hsu CH, Liu CY, et al. Effetto dell'agopuntura sulle vampate di calore e sui sintomi della menopausa nel cancro al seno: una revisione sistematica e una meta-analisi. PLoS One . 2017; 12 (8): e0180918.

Colli MC, Bracht A, Soares AA, et al. Valutazione dell'efficacia della farina di semi di lino e dell'estratto di semi di lino nel ridurre i sintomi della menopausa. J Med Food . 2012; 15 (9): 840-845.

Cramer H, Peng W, Lauche R. Yoga per i sintomi della menopausa: una revisione sistematica e una meta-analisi. Maturitas . 2018; 109: 13-25.

Dodin S, Blanchet C, Marc I, et al. Agopuntura per le vampate di calore della menopausa. Cochrane Database Syst Rev . 2013; (7): CD007410.

Elkins G, Marcus J, Stearns V, et al. Studio randomizzato di un intervento di ipnosi per il trattamento delle vampate di calore tra le sopravvissute al cancro al seno. J Clin Oncol . 2008; 26 (31): 5022-5026.

Elkins GR, Fisher WI, Johnson AK, et al. Ipnosi clinica nel trattamento delle vampate di calore in postmenopausa: uno studio controllato randomizzato. Menopausa . 2013; 20 (3): 291-298.

Franco OH, Chowdhury R, ​​Troup J, et al. Uso di terapie a base vegetale e sintomi della menopausa: una revisione sistematica e una meta-analisi. JAMA . 2016; 315 (23): 2554-2563.

Ghazanfarpour M, Sadeghi R, Latifnejad Roudsari R, et al. Trifoglio rosso per il trattamento delle vampate di calore e dei sintomi della menopausa: una revisione sistematica e una meta-analisi. J Obstet Gynaecol . 2016; 36 (3): 301-311.

Hill DA, Crider M, Hill SR. Terapia ormonale e altri trattamenti per i sintomi della menopausa. Sono un medico di famiglia . 2016; 94 (11): 884-889.

Innes KE, Selfe TK, Vishnu A. Terapie mente-corpo per i sintomi della menopausa: una revisione sistematica. Maturitas . 2010; 66 (2): 135-149.

Liu Z, Ai Y, Wang W, et al. Agopuntura per i sintomi nella transizione della menopausa: uno studio controllato randomizzato. Sono J Obstet Gynecol . 2018; 219 (4): 373.e1-373.e10.

Najafi MN, Ghazanfarpour M. Effetto dei fitoestrogeni sulla funzione sessuale nelle donne in menopausa: una revisione sistematica e una meta-analisi. Climacteric . 2018; 21 (5): 437-445.

Pruthi S, Qin R, Terstreip SA, et al. Uno studio di fase III, randomizzato, controllato con placebo, in doppio cieco sui semi di lino per il trattamento delle vampate di calore: North Central Cancer Treatment Group N08C7. Menopausa . 2012; 19 (1): 48-53.

Sarri G, Pedder H, Dias S, et al. Sintomi vasomotori derivanti dalla menopausa naturale: una revisione sistematica e una meta-analisi di rete degli effetti del trattamento dalle linee guida del National Institute for Health and Care Excellence sulla menopausa. BJOG . 2017; 124 (10): 1514-1523.

Stuenkel CA, Davis SR, Gompel A, et al. Trattamento dei sintomi della menopausa: una linea guida di pratica clinica della Endocrine Society. J Clin Endocrinol Metab . 2015; 100 (11): 3975-4011

Tandrup Lambert MN, Thorup AC, Szoscka Hansen ES, et al. Gli isoflavoni di trifoglio rosso combinati e i probiotici riducono potentemente i sintomi vasomotori della menopausa. PLoS One . 2017; 12 (6): e0176590.

The North American Menopause Society. Gestione non ormonale dei sintomi vasomotori associati alla menopausa: presa di posizione 2015 della The North American Menopause Society. Menopausa . 2015; 22 (11): 1155-1172.

NCCIH Clinical Digest è un servizio del National Center for Complementary and Integrative Health, NIH, DHHS. NCCIH Clinical Digest, una newsletter elettronica mensile, offre informazioni basate sull'evidenza su approcci sanitari complementari, comprese ricerche nella letteratura scientifica, sintesi della ricerca finanziata dall'NCCIH, schede informative per i pazienti e altro ancora.

Il Centro nazionale per la salute complementare e integrativa è dedicato all'esplorazione di prodotti e pratiche di salute complementare nel contesto di una scienza rigorosa, alla formazione di ricercatori sulla salute complementare e alla diffusione di informazioni autorevoli al pubblico e ai professionisti. Per ulteriori informazioni, chiamare il numero gratuito di Clearinghouse dell'NCCIH al numero 1-888-644-6226 o visitare il sito Web dell'NCCIH all'indirizzo nccih.nih.gov. NCCIH è uno dei 27 istituti e centri del National Institutes of Health, il punto focale federale per la ricerca medica negli Stati Uniti.

 

menu
menu