Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg
  • Aogoi
  • Notiziario
  • Covid. Vaccino Pfizer/BioNTech efficace al 95%. La conferma in uno studio sul NEJM. Il vaccino già autorizzato in Uk e Usa. Il 29 dicembre atteso ok di Ema

Covid. Vaccino Pfizer/BioNTech efficace al 95%. La conferma in uno studio sul NEJM. Il vaccino già autorizzato in Uk e Usa. Il 29 dicembre atteso ok di Ema

12 dicembre - Coinvolti nel trial oltre 43mila soggetti, di cui la metà trattati con placebo. Il vaccino è risultato efficace al 95% nella prevenzione del Covid-19. Un'efficacia simile del vaccino (compresa tra il 90 e il 100%) è stata osservata nei sottogruppi definiti per età, sesso, etnia, indice di massa corporea al basale e presenza di condizioni coesistenti. L'incidenza di eventi avversi gravi si è rivelata bassa e simile tra i due gruppi dello studio. LO STUDIO.

Il New England Journal of Medicine ha pubblicato oggi uno studio internazionale che ha valutato su un totale di 43.548 partecipanti l’efficacia del regime a due dosi di BNT162b2, il candidato vaccino COVID di Pfizer e BioNTech. Del totale dei partecipanti allo studio: 21.720 hanno ricevuto il candidato vaccino e 21.728 il placebo.
 
Si sono verificati 8 casi di Covid-19 con insorgenza almeno 7 giorni dopo la seconda dose tra i partecipanti assegnati a ricevere BNT162b2 e 162 casi tra quelli assegnati al placebo.
 
Il vaccino è risultato efficace al 95% (con un intervallo compreso tra il 90,3 e il 97,6%) nella prevenzione del Covid-19. Un'efficacia simile del vaccino (compresa tra il 90 e il 100%) è stata osservata nei sottogruppi definiti per età, sesso, etnia, indice di massa corporea al basale e presenza di condizioni coesistenti.
 
Tra i 10 casi di Covid-19 grave con insorgenza dopo la prima dose, 9 si sono verificati nei destinatari del placebo e 1 fra coloro a cui era stato somministrato BNT162b2.
 
Il profilo di sicurezza di BNT162b2 è stato caratterizzato da dolore a breve termine, da lieve a moderato al sito di iniezione, affaticamento e cefalea.
 
L'incidenza di eventi avversi gravi si è rivelata bassa e simile tra i due gruppi dello studio. Il regime a due dosi di BNT162b2 – concludono gli autori - ha conferito una protezione del 95% contro Covid-19 in persone di età pari o superiore a 16 anni. La sicurezza per una mediana di 2 mesi è stata simile a quella di altri vaccini virali.

 

Il vaccino Pfizer-BioNTech è già stato autorizzato nel Regno Unito, dove è iniziata la vaccinazione e negli Usa, dove la Fda ha dato il suo ok oggi mentre il 29 dicembre è atteso il via libera dell’agenzia europea, l’Ema.

 

 

menu
menu