Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg
  • Aogoi
  • Notiziario
  • Covid e stato emotivo in epoca perinatale: uno studio sulle utenti dei Consultori Familiari

Covid e stato emotivo in epoca perinatale: uno studio sulle utenti dei Consultori Familiari

16 gennaio - Lo studio “COVID-19 e salute mentale perinatale: impatto del COVID-19 sul vissuto e lo stato emotivo in epoca perinatale delle donne in contatto con i Consultori Familiari (CF)”, di cui l’Istituto Superiore di Sanità è coordinatore.

 

Cosa vuol dire diventare madre durante la pandemia? Le evidenze raccolte in questi mesi a livello internazionale riportano più frequenti sintomi di ansia, depressione e disagio psicologico fra le donne in gravidanza e dopo il parto rispetto all’atteso e sottolineano la necessità di rendere disponibili interventi adeguati a supportare questa popolazione.

 

Per questo motivo è stato organizzato lo studio “COVID-19 e salute mentale perinatale: impatto del COVID-19 sul vissuto e lo stato emotivo in epoca perinatale delle donne in contatto con i Consultori Familiari (CF)”, di cui l’Istituto Superiore di Sanità è coordinatore.

 

Lo scopo è raccogliere informazioni sull’impatto della pandemia sulla salute mentale delle donne in gravidanza o con un bimbo/a fino ai sei mesi di età, dar voce alla loro esperienza nei servizi del percorso nascita e ai loro bisogni di assistenza.

 

Avviato nel mese di ottobre, lo studio mira a coinvolgere le utenti dei CF di 9 Aziende sanitarie collocate in 8 Regioni italiane ed è già attivo presso i servizi consultoriali dell’Azienda ULSS 6 Euganea, della AUSL di Bologna, dell’Azienda USL Toscana Centro, della ASSL di Olbia e dell’ASP Cosenza.

 

Raccolta dati

Le partecipanti compilano online la versione italiana del questionario Coronavirus Perinatal Experiences Impact Survey (COPE-IS). Lo strumento è stato messo a punto negli USA nel marzo 2020 da un gruppo di esperti dell’area della salute mentale perinatale per raccogliere informazioni sui vissuti delle donne durante la gravidanza, il parto e i primi mesi di vita del bambino, così da rendere disponibili indicazioni utili a migliorare l’assistenza e il supporto fornito dai servizi sanitari nel contesto pandemico.

 

L’adattamento europeo del questionario è stato curato da un gruppo di ricercatori consorziati nella COST Action 18138 “Research Innovation and Sustainable Pan-European Network in Peripartum Depression Disorder”, alla quale l’ISS partecipa per l’Italia.

 

Lo studio italiano è promosso dal Reparto Salute della Donna e dell’Età evolutiva del CNaPPS, ISS e dalla Società Marcè italiana per la salute mentale perinatale, che hanno curato anche l’adattamento italiano dello strumento, in collaborazione con un gruppo di esperti.

 

Grazie alla generosità delle donne che hanno donato il loro tempo, e all’impegno dei professionisti sanitari dei CF che hanno promosso attivamente la partecipazione allo studio tra le proprie utenti, sono già più di 1000 le donne che hanno completato il questionario.

 

L’obiettivo è ora quello di rendere al più presto disponibili i primi risultati, con l’auspicio che diano indicazioni utili al miglioramento del supporto fornito alle donne in gravidanza e nei primi mesi dopo il parto dai servizi sanitari.

 

A cura di Ilaria Lega (Iss)

 

Fonte: Epicentro

 

Bibliografia e risorse utili

 

Il gruppo di Lavoro

Coordinatori: Ilaria Lega, Alessandra Bramante

  • Gruppo ISS: Ilaria Lega, Laura Lauria, Silvia Andreozzi, Mauro Bucciarelli, Claudia Ferraro, Gabriella Martelli, Serena Donati
  • Società Marcè: Alessandra Bramante, Valeria Brenna
  • Referenti dei servizi consultoriali: Maria Enrica Bettinelli, Valeria Dubini, Maria Carmen Ghiani, Antonia Giordano, Pietro Grussu, Stefania Guidomei, Anna Domenica Mignuoli, Serena Paris, Patrizia Proietti

 

 

menu
menu