Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg

Notiziario

  

2020

Informazioni sulla testata

Direttore editoriale
Carlo Sbiroli

Direttore responsabile
Cesare Fassari

Redazione
Arianna Alberti

Editore
Aogoi © 2017

Responsabile per AOGOI
Carlo Maria Stigliano

Editoriale di apertura

Nasce Aogoi letter. Ogni venerdì sulla tua mail tutte le notizie utili per la tua professione

Siamo lieti di presentarvi il primo numero di Aogoi letter, la newsletter che sarà inviata a tutti i ginecologi italiani con cadenza settimanale. Con questa nuova  iniziativa l’Aogoi si propone di offrire a tutti i colleghi, soci e non, uno strumento informativo agile, capace di raccogliere e soprattutto di selezionare tra la miriade di notizie e di informazioni veicolate ogni giorno dai media quelle di maggior interesse per la nostra professione.

Oltre all’attualità e alla politica sanitaria, Aogoi letter darà ampio spazio alle news di scienza, con focus sulla ginecologia e la salute materno infantile, e cercherà di animare (e possibilmente arricchire), con commenti e interviste ai vari stakeholder, il dibattito sui principali temi della salute femminile.

Ogni venerdì sul vostro computer, Aogoi letter vi terrà aggiornati sulle numerose iniziative organizzate e patrocinate dalla nostra Associazione e sui principali eventi che ruotano intorno al Pianeta Donna, cercando di seguire con occhio attento quanto accade nel panorama della ginecologia italiana e internazionale.

Strada facendo, con il vostro aiuto, cercheremo di dare sempre maggiore visibilità alle numerose iniziative promosse dell’Aogoi, con report e approfondimenti sui nostri congressi regionali, sulle iniziative di formazione e ricerca, sugli studi e le linee guida in ambito ostetrico e ginecologico elaborate sotto l’egida della Fondazione Confalonieri Ragonese, sull’attività del nostro Ufficio Legale Nazionale e sulla rete “Tutela e Prevenzione” in ambito medico legale e assicurativo che la nostra Associazione ha messo in campo con lo “Scudo Giudiziario Aogoi”.

Uno degli obiettivi che ci siamo posti con questa newsletter è quello di stabilire un rapporto più diretto e più agile con i nostri soci e più in generale con la più ampia platea di colleghi e professionisti che si occupano della salute femminile e neonatale. Nel solco di quella cultura multidisciplinare e interprofessionale che ormai connota la professione medica.

Con Aogoi letter, nuovo nato nell’editoria dell’Aogoi, vogliamo sperimentare un nuovo modo di raccontare e di raccontarci. Speriamo di riuscirci, superando indenni le eventuali defaillance della fase di rodaggio.

L’invito che rivolgo a tutti voi è di sfruttare al meglio le potenzialità di questo formidabile canale di informazione. Per farlo, seguiteci e scriveteci. Inviateci i vostri commenti e le vostre analisi per arricchire le nostre rubriche.

 

Il Direttore Editoriale                                                     Il Direttore Responsabile
Carlo Sbiroli                                                                   Cesare Fassari

Il Responsabile per AOGOI
Carlo Maria Stigliano  

 

 

E’ morto Carlo Flamigni!

E’ morto Carlo Flamigni!

Al di là delle scontate considerazioni sul valore dell’uomo oltre che del ginecologo vorremmo ricordare con semplicità il suo essere integralmente “medico delle donne”, ginecologo appunto. Il suo saper essere vicino al sentire femminile, alla necessità delle donne di riuscire a far comprendere il significato profondo, il divino ‘miracolo’ del partorire una nuova vita, proprio lui che alla laicità rigorosa aveva ispirato tutta la sua vita e la sua opera. Un grande della medicina, della ginecologia, che se ne va; in punta di piedi, come sanno fare quelli che sul serio lasciano una traccia indelebile in questo nostro mondo distratto ed effimero. [...]

Rischio suicidio in gravidanza e nel primo anno dopo il parto. In Italia fenomeno raro ma comunque preoccupante

Rischio suicidio in gravidanza e nel primo anno dopo il parto. In Italia fenomeno raro ma comunque preoccupante

3 luglio - Focus dei ricercatori dell'Iss su un fenomeno che seppur limitato nei numeri (riguarda 2,3 donne per 100.000 nati vivi) merita attenzione. A partire dalla possibili cause scatenanti che vanno da una gravidanza indesiderata o in età troppo giovane fino alla circostanza di essere state vittima di abusi o violenze. [...]

Tumore ovaio. Dal Mario Negri  una nuova procedura per la diagnosi precoce con il Pap test

Tumore ovaio. Dal Mario Negri una nuova procedura per la diagnosi precoce con il Pap test

3 luglio - La nuova metodica è frutto della collaborazione con l'Università Bicocca di Milano e l'ospedale San Gerardo. La scoperta è stata pubblicata su Jama Network Open. Una concreta speranza per intervenire in tempo dato che, di norma, le pazienti non presentano sintomi specifici e la diagnosi della malattia avviene in fase tardiva. [...]

Ivg. In Toscana Ru486 presto anche negli ambulatori. La prima volta in Italia

Ivg. In Toscana Ru486 presto anche negli ambulatori. La prima volta in Italia

3 luglio - La pillola abortiva sarà somministrata al di fuori dell’ospedale, ma sempre in collegamento con lo stesso, in ambulatori specializzati e autorizzati a farlo. Definito un protocollo operativo per le Ivg e il ruolo dei consultori. Rossi: “Un passo avanti importante per estendere ulteriormente un’appropriata prestazione sanitaria”. [...]

Presidio Pro-Choice. Consegnate al sottosegretario Zampa 80mila firme per contraccezione gratuita e aborto farmacologico fino a 9 settimane senza ricovero

Presidio Pro-Choice. Consegnate al sottosegretario Zampa 80mila firme per contraccezione gratuita e aborto farmacologico fino a 9 settimane senza ricovero

3 luglio - Le firme sono state consegnate dalle donne nel corso di una manifestazione davanti al ministero della Salute. Chiesta la piena attuazione della legge 194, il suo aggiornamento con l’introduzione della prescrizione domiciliare della Ru486 e il rafforzamento della rete consultoriale. [...]

Endometriosi. In Italia colpite 3 mln di donne. La Fondazione Italiana: “Cifra sottostimata”

Endometriosi. In Italia colpite 3 mln di donne. La Fondazione Italiana: “Cifra sottostimata”

3 luglio - Il presidente Signorile: “La malattia comincia a crescere dopo il menarca e già in adolescenza iniziano i primi disturbi, mentre tra i 20 e i 35 anni insorgono i maggiori sintomi. L’impatto fisico, emotivo e relazionale è molto forte, per questo nell’ambito dell’attività di ricerca, supporto e informazione svolta dalla Fondazione abbiamo creato un nuovo strumento di assistenza”. [...]

Istat: “Il Covid si è abbattuto su un Ssn indebolito ma il sistema ha retto ed è riuscito a reagire. Ma elevato numero decessi impatterà sulla speranza di vita per quasi 1 anno di meno”

Istat: “Il Covid si è abbattuto su un Ssn indebolito ma il sistema ha retto ed è riuscito a reagire. Ma elevato numero decessi impatterà sulla speranza di vita per quasi 1 anno di meno”

3 luglio - E’ questa la sintesi del bilancio Istat sull’impatto del Covid sul nostro sistema sanitario cui è dedicato un intero capitolo del Rapporto annuale 2020 sulla situazione del Paese curato dall’istituto. L’Italia tra i Paesi più colpiti con quasi 240mila contagi e poco meno di 35mila decessi ma con un impatto molto diverso tra Nord e Centro, più colpiti, e Sud e Isole meno coinvolti dall’epidemia. Diverso anche l'impatto rispetto alle classi sociali: "L’epidemia ha colpito maggiormente le persone più vulnerabili, acuendo al contempo le significative disuguaglianze che affliggono il nostro Paese". [...]

Covid. Intervista a Crisanti: “Se tornassi indietro sarei ancora più determinato. Oggi il virus è sotto traccia ma c’è ancora e i giovani sono quelli più a rischio”

Covid. Intervista a Crisanti: “Se tornassi indietro sarei ancora più determinato. Oggi il virus è sotto traccia ma c’è ancora e i giovani sono quelli più a rischio”

3 luglio - “Se tornassi indietro darei retta solo a me stesso e non cederei in nessun modo ad alcun tipo di pressioni. In questi mesi è passato un messaggio errato e mi sto rivolgendo ai giovani. Non è vero che si infettano prevalentemente gli anziani: è esattamente il contrario. Si infettano primariamente i giovani che trasmettono la malattia quando entrano in contatto con le persone più vulnerabili”, così in questa intervista il Direttore di microbiologia all’Università di Padova, tra gli artefici del successo del Veneto nella lotta al Coronavirus. [...]

Quanto costa un paziente Covid? Secondo la complessità di cure, dai 9 ai 22mila euro

Quanto costa un paziente Covid? Secondo la complessità di cure, dai 9 ai 22mila euro

3 luglio - A rilevarlo un'analisi portata avanti da Healthcare Datascience Lab (HD-LAB) della Università Carlo Cattaneo – LIUC di Castellanza, in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e C. Arrigo di Alessandria e l'Associazione Ingegneri Gestionali in Sanità. Ai costi per la degenza vanno poi aggiunti circa 500mila euro che l'ospedale ha speso per DPI e altre apparecchiature (soprattutto C-PAP, nutri pompe e ventilatori polmonari). [...]

Ema approva il primo farmaco contro il Covid: è il Remdesivir. Sarà utilizzato per i pazienti dai 12 anni in su affetti da polmonite e che necessitano di ossigeno supplementare

Ema approva il primo farmaco contro il Covid: è il Remdesivir. Sarà utilizzato per i pazienti dai 12 anni in su affetti da polmonite e che necessitano di ossigeno supplementare

3 luglio - Uno studio ha mostrato che i pazienti trattati con remdesivir si sono ripresi dopo circa 11 giorni, rispetto ai 15 giorni dei pazienti trattati con placebo. Un accorciamento dei temi di recupero ancora più evidente nei pazienti più gravi: 12 giorni per quelli trattati contro 18 con placebo. Nessun effetto invece nei pazienti con malattia da lieve a moderata. Il trattamento deve iniziare con un'infusione di 200 mg il primo giorno, seguita da un'infusione di 100 mg al giorno per almeno 4 giorni e per non più di 9 giorni. [...]

Covid. “Al 15 giugno denunciati oltre 49mila contagi sul lavoro. Per il 40% riguarda tecnici della salute. Gli infermieri sono la categoria più colpita”. Il 5° report dell’Inail

Covid. “Al 15 giugno denunciati oltre 49mila contagi sul lavoro. Per il 40% riguarda tecnici della salute. Gli infermieri sono la categoria più colpita”. Il 5° report dell’Inail

3 luglio - Con il 40,9% delle denunce complessive, circa l’83% delle quali relative a infermieri, la categoria professionale più coinvolta dai contagi è quella dei tecnici della salute. Seguono gli operatori socio-sanitari (21,3%), i medici (10,7%), gli operatori socio-assistenziali (8,5%) e il personale non qualificato nei servizi sanitari, come ausiliari, portantini e barellieri (4,8%). I tecnici della salute sono anche la categoria più colpita dai decessi, con il 12,8% dei casi codificati (il 61% sono infermieri), seguiti dai medici (9,9%) e dagli operatori socio-sanitari (7,8%). [...]

Speranza: “Servono investimenti, ma su Mes deciderà il Parlamento”. E su rapporto Stato-Regioni: “Serve trovare un equilibrio”

Speranza: “Servono investimenti, ma su Mes deciderà il Parlamento”. E su rapporto Stato-Regioni: “Serve trovare un equilibrio”

3 luglio - Il Ministro della Salute ribadisce il suo impegno per maggiori investimenti sul settore. E poi torna a parlare del rapporto tra Stato e Regioni: “Serve lavorare ad un equilibrio tra neocentralismo e ultra federalismo”. Sul Covid invita come sempre alla prudenza: “Se pensiamo che la battaglia è vinta rischiamo di commettere errori. [...]

Da Enpam un nuovo bonus da mille euro per tre mesi

Da Enpam un nuovo bonus da mille euro per tre mesi

3 luglio - L‘Ente previdenziale dà il via da oggi, con risorse proprie, a un nuovo Bonus, denominato Enpam +, a favore dei propri iscritti. Mille euro al mese per tre mesi, riservati in maniera specifica a giovani, pensionati e professionisti in ritardo con il versamento dei contributi, che in un primo momento erano rimasti esclusi dalla prima versione del Bonus. [...]

Errori sanitari. “Circa 1 sinistro per struttura ogni 10 giorni. Importo medio liquidato di 81.500 euro”. Il Rapporto MedMal di Marsh

Errori sanitari. “Circa 1 sinistro per struttura ogni 10 giorni. Importo medio liquidato di 81.500 euro”. Il Rapporto MedMal di Marsh

3 luglio - Circa tre quarti degli eventi considerati sono rappresentati da sinistri legati all’attività chirurgica (38,5%), errori diagnostici (20,3%), errori terapeutici (10,8%) e infezioni (6,6%). unità operative, emerge infine come le unità più soggette a denunce siano Ortopedia e Traumatologia (20,3%), Chirurgia Generale (12,9%) e Pronto Soccorso (12,6%), seguite da Ostetricia e Ginecologia (10,9%). Ecco l'11° Report del gruppo globale nell’intermediazione assicurativa e nella consulenza sui rischi. [...]

Meeting e aggiornamento

Meeting e aggiornamento

Come è a tutti noto siamo in attesa di sapere se, quando e come potremo celebrare i congressi regionali già previsti e rinviati a causa della pandemia.
Tuttavia, prendendo spunto dall’esempio dell'incontro di Aogoi Lombardia che si è svolto mercoledì 10, veramente molto interessante e molto partecipato, e dall’importante opportunità di condividere l’esperienza  di una delle regioni più colpite dalla pandemia, i prossimi appuntamenti potrebbero essere proprio quelli di Piemonte, Emilia Romagna, Veneto, e a seguire Liguria, dando così spazio e voce ad altre realtà.
Con la Sicilia e la Campania e in base ai protocolli emanati il 2 e 5 giugno 2020, potremmo iniziare a condividere l’esperienza vissuta e i primi passi di ripartenza in sicurezza. Seguiranno sicuramente a breve altre Regioni con medesimi regolamenti di apertura alla convegnistica residenziale, seppur con le dovute cautele. [...]

Mutua MBA - copertura rischio Pandemia e Misure straordinarie Covid 19

Mutua MBA - copertura rischio Pandemia e Misure straordinarie Covid 19

I piani sanitari, riservati agli iscritti, non prevedono esclusioni per Pandemia, questo significa che la diaria sostitutiva per il ricovero, qualora prevista dal piano sanitario, ha validità anche se il ricovero è stato causato da infezione al Coronavirus Covid -19 sia in caso di ricovero ordinario che di terapia intensiva. [...]

Emergenza COVID 19 - Ecclesia GEAS Sanità

Emergenza COVID 19 - Ecclesia GEAS Sanità

Siamo lieti di comunicarvi che abbiamo ottenuto per tutti i clienti assicurati nostro tramite con polizze di RC professionale emesse dalle compagnie AmTrust e Berkshire Hathaway la automatica inclusione della copertura per le attività svolte nell’ambito dell’emergenza Covid-19, anche se normalmente non attinenti alla propria attività od alla propria specializzazione. Tale inclusione è offerta senza bisogno di formulare alcuna richiesta e senza alcun costo aggiuntivo. [...]

FAD Gestione della gravidanza al tempo del Coronavirus - Istruzioni pratiche per l'uso dalla fase di emergenza alla fase di convivenza con il virus

FAD Gestione della gravidanza al tempo del Coronavirus - Istruzioni pratiche per l'uso dalla fase di emergenza alla fase di convivenza con il virus

Corso Attivo dal 14 maggio al 31 dicembre 2020

Responsabile Scientifico: Elsa Viora
Responsabile della didattica ECM del Provider AOGOI: Carlo Maria Stigliano
Crediti ECM : 12,6

Diagnosi e trattamento dell'endometriosi - dalle linee guida alla pratica clinica

Diagnosi e trattamento dell'endometriosi - dalle linee guida alla pratica clinica

Corso attivo fino al 2 aprile 2021

Responsabili Scientifici: Elsa Viora, Carlo Maria Stigliano, Fabio Parazzini
Tutor: Fabio Parazzini, Maurizio Silvestri

Crediti ECM : 6

Gestione conservativa nelle pazienti giovani con iperplasia atipica o carcinoma endometriale iniziale. Raccomandazioni del Gruppo GISS, Ginecologia Oncologica, su mandato SIGO, AOGOI, AGUI, AGITE, per un trattamento fertility sparing

Gestione conservativa nelle pazienti giovani con iperplasia atipica o carcinoma endometriale iniziale. Raccomandazioni del Gruppo GISS, Ginecologia Oncologica, su mandato SIGO, AOGOI, AGUI, AGITE, per un trattamento fertility sparing

Corso attivo fino al 2 aprile 2021

Responsabili ScientificiVito Trojano, Elsa Viora, Carlo Maria Stigliano
Tutor: Vito Trojano, Fabio Parazzini

Crediti ECM : 4,5

Raccomandazioni sull'utilizzo appropriato della contraccezione ormonale. Dal counselling alla prescrizione

Raccomandazioni sull'utilizzo appropriato della contraccezione ormonale. Dal counselling alla prescrizione

Corso attivo fino al 2 aprile 2021

Responsabili scientifici: Carlo Maria Stigliano, Emilio Arisi, Elsa Viora
Tutor: Emilio Arisi, Maurizio Orlandella

Crediti ECM : 12

FAD Violenza sessuale: il fenomeno e le competenze assistenziali della ginecologa/ginecologo

FAD Violenza sessuale: il fenomeno e le competenze assistenziali della ginecologa/ginecologo

Sono aperte le iscrizioni!

Corso Attivo dal 30 giugno 2020 al 29 giugno 2021

Responsabili scientifici e docenti: Elsa Viora, Valeria Dubini, Angela Citernesi
Docenti: Alessandra Kustermann, Metella Dei, Anna Uglietti
Crediti ECM : 12

FAD Webinar - Vaccinazioni in gravidanza: una scelta responsabile

FAD Webinar - Vaccinazioni in gravidanza: una scelta responsabile

L’importanza di continuare i programmi vaccinali anche al tempo del COVID-19

Sono aperte le iscrizioni!

Corso Attivo il 22 luglio 2020 dalle 18:00 alle 21:00

Responsabile Scientifico: Elsa Viora
Responsabile della didattica ECM del Provider AOGOI: Carlo Maria Stigliano
Crediti ECM : 5,1

Testimonianze e riflessioni sull’esperienza dei ginecologi liguri nell’ epidemia COVID-19

Testimonianze e riflessioni sull’esperienza dei ginecologi liguri nell’ epidemia COVID-19

Mercoledì 8 luglio 2020
ore 21.00 - 22.30

RISERVATO ALLE SOCIE E AI SOCI DELLA LIGURIA

Riorganizzazione dell’assistenza e delle cure in periodo COVID-19

Riorganizzazione dell’assistenza e delle cure in periodo COVID-19

Mercoledì 29 luglio 2020
ore 19.00 - 21.00

RISERVATO ALLE SOCIE E AI SOCI DELLA SARDEGNA

L'aderenza diagnostica e terapeutica nell'era COVID-19

L'aderenza diagnostica e terapeutica nell'era COVID-19

29 - 30 settembre 2020
Milano, Palazzo delle Stelline

4° CONGRESSO NAZIONALE ONDA
1° CONGRESSO IN MODALITA' RESIDENZIALE E VIRTUALE

Aborto. La Relazione al Parlamento: nel 2018 poco più di 76mila IVG. Un terzo a carico di donne straniere. Aborto farmacologico praticato nel 20,8% dei casi

Aborto. La Relazione al Parlamento: nel 2018 poco più di 76mila IVG. Un terzo a carico di donne straniere. Aborto farmacologico praticato nel 20,8% dei casi

22 giugno - Speranza: "Sebbene l’analisi dei carichi di lavoro per ciascun ginecologo non obiettore non sembri evidenziare particolari criticità nei servizi di IVG, le Regioni devono assicurare che l’organizzazione dei servizi e le figure professionali garantiscano alle donne la possibilità di accedere all’interruzione volontaria di gravidanza, garantendo il libero esercizio dei diritti sessuali e riproduttivi delle donne e assicurando l’accesso ai servizi IVG". [...]

Covid. Dall’Iss due nuovi Report con le indicazioni su percorso nascita e rischio depressione post partum

Covid. Dall’Iss due nuovi Report con le indicazioni su percorso nascita e rischio depressione post partum

22 giugno - Il primo rapporto fornisce indicazioni su tutte le fasi del percorso nascita, dalla gravidanza all'allattamento passando per il travaglio, il parto, il post partum e la degenza ospedaliera. [...]

Ivg. Arisi (Smic): “Pillola giorno dopo ancora una volta fondamentale per la riduzione degli aborti. Ora si elimini l’obbligo di ricetta anche per le minorenni”

Ivg. Arisi (Smic): “Pillola giorno dopo ancora una volta fondamentale per la riduzione degli aborti. Ora si elimini l’obbligo di ricetta anche per le minorenni”

22 giugno - Così il Presidente della Società Medica Italiana per la Contraccezione commenta i dati emersi dalla Relazione al Parlamento sull’attuazione della legge 194/78 del Ministero della Salute. Arisi: “Le minorenni italiane non devono essere penalizzate rispetto delle loro coetanee europee e considerate meno responsabili”. [...]

Ru 486. Speranza chiede nuovo parere al Css. Zampa: “Stupisce la decisione della Regione Umbria”

Ru 486. Speranza chiede nuovo parere al Css. Zampa: “Stupisce la decisione della Regione Umbria”

22 giugno - Dopo la delibera della Regione Umbria che ha imposto il ricovero ordinario (e non il day hospital) per chi ricorre all’interruzione volontaria di gravidanza mediante la pillola abortiva interviene il Ministro che annuncia di aver chiesto un nuovo parere al Consiglio superiore di sanità. [...]

Sangue cordonale. Rapporto del Cns e Cnt. Continua il calo nella raccolta, toccato il minimo storico

Sangue cordonale. Rapporto del Cns e Cnt. Continua il calo nella raccolta, toccato il minimo storico

22 giugno - A pesare la diminuzione delle nascite e le nuove regole adottate nel 2015 per garantire una maggiore qualità delle terapie. Giù anche le unità bancate. Stabile il numero delle unità di sangue da cordone ombelicale per il trapianto di cellule staminali emopoietiche. La donazione solidaristica del cordone è fondata su robuste basi scientifiche ed possibile donare il cordone solo in caso di parto a termine e in assenza di complicazioni. [...]

Usa. Dal 2000 forte calo dell’attività sessuale tra i 25-34enni

Usa. Dal 2000 forte calo dell’attività sessuale tra i 25-34enni

22 giugno - Un giovane americano tra i 18 e i 24 anni non ha avuto rapporti sessuali nell’ultimo anno con una/un partner. Ma non è un fenomeno esclusivamente maschile: nella fascia di età tra i 25 e i 34 anni la diminuzione o l’assenza di attività sessuale riguarda anche le donne. A scattare questa fotografia è un’indagine pubblicata da JAMA Network Open, che ha preso in considerazione circa 10 mila soggetti di entrambi i sessi tra i 25 e i 34 anni. [...]

Covid. Oms: “Per certificare fine della malattia basta un tampone”

Covid. Oms: “Per certificare fine della malattia basta un tampone”

22 giugno - Nelle nuove linee guida provvisorie l'Oms non raccomanda più il doppio tampone negativo per certificare la guarigione da Covid-19 e liberare i pazienti dall’isolamento. Saranno sufficienti tre giorni senza sintomi. La revisione è dovuta al fatto che in Paesi con alta circolazione del virus diversi soggetti sono stati costretti a lunghi periodi di isolamento, anche dopo la fine dei sintomi, a causa delle difficoltà di essere sottoposti a tampone. In ogni caso l'Oms incoraggia i paesi che hanno la capacità di farlo a continuare a testare i pazienti. [...]

Covid. Il 41% degli italiani dice che non si vaccinerà. Il sondaggio della Cattolica

Covid. Il 41% degli italiani dice che non si vaccinerà. Il sondaggio della Cattolica

22 giugno - Nonostante da mesi virologi, infettivologi, epidemiologi e tutta la comunità scientifica ripetano che la vera arma di difesa da Sars-Cov-2, ma soprattutto l’unico modo per tornare a una forma di effettiva normalità non più scandita da “fasi”, sia la vaccinazione di massa (appena un vaccino sarà disponibile), i dati che emergono da una recentissima ricerca dell’Engage Minds Hub dell’Università Cattolica. [...]

Covid. Gli ultimi dati Iss sui decessi: “80 anni l’età media dei pazienti deceduti. Quasi il 50% dei morti in Lombardia”

Covid. Gli ultimi dati Iss sui decessi: “80 anni l’età media dei pazienti deceduti. Quasi il 50% dei morti in Lombardia”

22 giugno - Solo l’1,1% dei pazienti deceduti aveva meno di  50 anni e quasi il 96% era affetto da una o più patologie preesistenti. I sintomi più comunemente osservati prima del ricovero nei pazienti deceduti positivi all’infezione da SARS-CoV-2 sono febbre dispnea e tosse. Meno frequenti sono diarrea e emottisi. Il 5,7% delle persone non presentava alcun sintomo al momento del ricovero. [...]

menu
menu