Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg

Convenzione AOGOI – Itas Mutua

Convenzione AOGOI – Itas Mutua

Photo by Modestas Urbonas, CC0 License

Tutela legale
Convenzione AOGOI – Itas Mutua

 

GUIDA AL RIMBORSO SPESE LEGALI soci AOGOI

La presente guida intende essere d'ausilio ai Soci nella fase di denuncia dei casi assicurativi e in riferimento alla scelta del Legale da officiare. Resta inteso che la copertura assicurativa prestata da ITAS MUTUA è regolata esclusivamente dalle condizioni di assicurazione contenute nei fascicoli informativi, consultabili ai seguenti link (TUTELA LEGALE ITAS) e che si invita a leggere attentamente (TUTELA LEGALE ITAS MUTUA)

Operatività delle polizze di Tutela Legale

Le spese legali e peritali coperte a primo rischio sono quelle inerenti:

  • Procedimenti penali per delitto colposo
  • Procedimenti penali per delitto dolosi (rimborso al termine del giudizio e solo nei casi di assoluzione, proscioglimento, archiviazione per infondatezza della notizia di reatoderubricazione)
  • Procedimenti amministrativi di responsabilità Contabile (Corte dei Conti)

Restano escluse le spese per la difesa in sede civile per resistere a pretese risarcitorie di terzi (Richieste stragiudiziali, Mediazione, Negoziazione assistita, procedimento d’urgenza o di accertamento preventivo, o in giudizio ordinario di merito per richieste di risarcimento.) e, quindi di esclusiva competenza della copertura assicurativa o auto-assicurativa fornita per CCNL dal datore di lavoro al Socio o dalla propria polizza personale di RC professionale.

 

Norme comuni

Numero massimo dei consulenti le cui spese sono coperte dalla polizza:

  • un (1) avvocato
  • un (1) consulente tecnico di parte / perito

Massimale

  • Per sinistro senza limite annuo: € 15.000,00 quale massimo importo cumulativo da ripartirsi tra tutte le spese legali derivanti a procedimenti giudiziali relativi al fatto (giudizio penale, amministrativo, primo grado, secondo grado…)
  • Per sinistro che coinvolga più assicurati, fermo il massimale di € 15.000,00 per ogni singolo assicurato, un massimale cumulativo/aggregato di € 80.000,00

 

 

Modalità di denuncia dei Sinistri

DENUNCIA DI SINISTRO

  1. SOCI LIBERI PROFESSIONISTI

Controversie originate da eventi che coinvolgono l'attività LIBERO PROFESSIONALE del Socio, o attività in regime di extramoenia del dipendente del SSN.

 

  1. SOCI LAVORATORI SUBORDINATI (DIPENDENTI)

Controversie originate da eventi che coinvolgono l'attività dei SOCI, DIPENDENTI DEL SSN, anche in regime di intramoenia e intramoenia extramuraria, ovvero di DIPENDENTE DEL SETTORE PRIVATO al cui rapporto di lavoro subordinato si applica contrattualmente l'istituto del Patrocinio Legale a carico del soggetto datore di lavoro. L'Ente di appartenenza, ai sensi del contratto collettivo nazionale di lavoro, ove non sussista conflitto di interessi ha l'obbligo di farsi carico delle spese legali (Patrocinio Legale) del personale dipendente ove si verifichi l'apertura di un procedimento di responsabilità civile, contabile o penale nei confronti per fatti o atti connessi all'espletamento del servizio ed all'adempimento dei compiti di ufficio. Fermo il resto sull’esclusione della copertura assicurativa per le vertenze in sede civile/ stragiudiziale.

  • INVIARE AL BROKER DENUNCIA DI SINISTRO CON IL MODULO SCARCABILE SUL SITO AOGOI
  • INVIARE CON LETTERA RACCOMANDATA A/R ALL'ENTE DATORE DI LAVORO IL MODULO DI RICHIESTA DEL PATROCINIO LEGALE (il modulo inserito sul sito è sbagliato: è stato messo quello indirizzato alla compagnia di Rc vertenze civili)
  • INVIARE SUCCESSIVAMENTE AL BROKER APPENA DISPONIBILI:

    1. EVIDENZA DI RICEZIONE DELLA COMUNICAZIONE INVIATA ALL'ENTE DATORE DI LAVORO;
    2. IL RISCONTRO RICEVUTO DA PARTE DELL'ENTE DATORE DI LAVORO IN MERITO AL PATROCINIO LEGALE

 

  • PER LA GARANZIA INERENTE LA RESPONSABILITA’ AMMINISTRATIVA / CONTABILE INVIARE ALLA PROPRIA COMPAGNIA DI RC PROFESSIONALE LA COMUNICAZIONE CON CUI LE SI CHIEDE DI MANIFESTARE L'EVENTUALE ESERCIZIO DELLA FACOLTA’ DI GESTIONE DELLA LITE (e quindi se la compagnia, facendosi carico delle relative spese, intende designare un avvocato per la difesa del Socio, a cui il Socio deve conferire mandato).

  • INVIARE SUCCESSIVAMENTE AL BROKER APPENA DISPONIBILI:
    1. EVIDENZA DI RICEZIONE DELLA COMUNICAZIONE INVIATA ALL'ASSICURAZIONE;
    2. L'EVENTUALE RISCONTRO RICEVUTO DA PARTE DELL'ASSICURAZIONE IN MERITO ALLA GESTIONE DELLA LITE

  • QUALORA NE’ IL DATORE DI LAVORO NÉ IL PROPRIO ASSICURATORE DI RC FORNISCANO PATROCINIO LEGALE NE’ ASSUMANO LA GESTIONE DELLA LITE, TRASMETTERE AL BROKER APPENA DISPONIBILI:
    • NOMINATIVO DELL’AVVOCATO E DEL CONSULENTE TECNICO DI PARTE/PERITO CHE INTENDE DESIGNARE
    • PREVENTIVO DI MASSIMA REDATTO DALL’AVVOCATO E/O DAL CONSULENTE

 

Designazione e nomina dei consulenti

In assenza di legale e perito indicati dal proprio datore di lavoro e/o da assicuratori di RC, il Socio può indicare un legale e un perito (Consulenti) di propria fiducia al quale affidare la propria difesa.

Nell’interesse dei propri Soci, l’AOGOI ha predisposto e concordato con le Compagnie un elenco di fiduciari che i Soci possono designare. La designazione da parte di un Socio di un Consulente AOGOI porta i vantaggi descritti di seguito.

Nel caso in cui l'Assicurato designi quale Consulente un Consulente AOGOI, la designazione è automaticamente approvata da ITAS MUTUA e può essere a favore di un professionista che si trovi nell’intero territorio nazionale senza vincolo di territorialità con il Tribunale competente. (LINK ELENCO FIDUCIARI).

Nel caso in cui il Socio non designi un Consulente AOGOI ma un diverso professionista di propria fiducia, il professionista deve risiedere nel Circondario del Tribunale ove ha sede l'Ufficio Giudiziario competente a decidere la controversia, e per ogni stato della vertenza e grado di giudizio la designazione è soggetta alla approvazione di ITAS MUTUA.

Se il Socio, anche a seguito di sollecito, non fornisce indicazioni circa i nominativi dei Consulenti che desidera incaricare, la Società può provvedere essa stessa alla designazione dei Consulenti al quale il Socio dovrà conferire il mandato.

 

Preventivo di Massima, Anticipi e Liquidazione

Norme applicabili a tutti i Consulenti

L’indennità assicurativa è liquidata a definizione del grado di giudizio.

Per ottenere il pagamento dell’indennità, il Socio deve trasmettere alla Società il preventivo di massima fattura proforma/progetto di notula, dettagliata per voci e attendere l’approvazione della Società.

Per ogni pagamento ricevuto, il Socio deve premurarsi che il Consulente emetta fattura quietanzata intestata al Socio con applicazione di ritenuta d’acconto ed in cui è dato atto che la stessa verrà assolta dalla Compagnia in virtù dell’esistenza di polizza assicurativa. Tale fattura è inviata dall’Assicurato al Broker e da questi alla Compagnia.

 

Consulenti AOGOI

Nel caso in cui il Socio designi quale professionista di propria fiducia un Consulente AOGOI, per ogni importo dovuto al professionista, la Compagnia paga direttamente il Consulente o rimette a il Socio la provvista affinché paghi il Consulente, nei limiti dei parametri stabiliti dal DM 55/2014, senza quindi che il Socio debba anticipare il pagamento al Consulente, e poi solo successivamente riceverne il rimborso.

 

Consulenti non AOGOI

Nel caso in cui il Socio non designi quale professionista di propria fiducia un Consulente AOGOI, il Socio all’atto della denuncia di Sinistro ovvero successivamente deve trasmettere alla Compagnia un “preventivo di massima”.

La Società provvede esclusivamente al rimborso al Socio di quanto da egli già corrisposto al Consulente e quindi a fronte dell’esibizione di regolari fatture ad egli intestate, debitamente quietanzate e riguardanti attività già svolte.

 

AVVERTENZA

La presente guida intende essere d’ausilio ai Soci nella fase di denuncia dei casi assicurativi e in riferimento alla scelta del Legale da designare.

Resta inteso che la copertura assicurativa prestata da ITAS MUTUA è regolata esclusivamente dalle condizioni di assicurazione contenute nei fascicoli informativi consultabili ai seguenti link (TUTELA LEGALE ITAS MUTUA )In ogni caso, la polizza è intermediata dal Broker assicurativo Ecclesia GEAS Sanità, al quale il Socio è sufficiente che comunichi un sinistro. Nell’interesse del Socio, il Broker si premurerà di denunciare il sinistro sulle polizze interessate.

 

 

 

menu
menu