Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg
  • Aogoi
  • Notiziario
  • Covid. Terapie intensive al limite. Ed in metà Paese i ricoveri sfondano la soglia critica. I nuovi dati Agenas

Covid. Terapie intensive al limite. Ed in metà Paese i ricoveri sfondano la soglia critica. I nuovi dati Agenas

7 novembre - Sono 8 le Regioni che superano la soglia critica fissata al 30% per le terapie intensive: Liguria (43%), Lombardia (46%), Marche (38%), Piemonte (40%), PA Bolzano (51%), Toscana (38%), Umbria (48%) e Valle d'Aosta (37%). Ormai quasi metà Paese è al di sopra della soglia critica del 40% per i ricoveri di area non medica: Emilia Romagna (42%), Lazio (41%), Liguria (64%), Lombardia (67%), Marche (43%), Piemonte (97%), PA Bolzano (55%), Umbria (46%) e Valle d'Aosta (87%).

Sono ben 8 (Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, PA Bolzano, Toscana, Umbria e Valle d’Aosta) le Regioni e Pa che al 4 novembre presentavano un’occupazione dei posti letto di terapia intensiva da parte di pazienti Covid oltre la soglia critica del 30% definita dal Ministero della Salute. Rispetto ai giorni scorsi, rientra la Campania che passa dal 44 al 37%.
 
Peggiora ulteriormente la situazione legata ai ricoveri di area non medica (malattie infettive, medicina generale e pneumologia). Ormai quasi mezzo Paese supera la soglia critica del 40%: Emilia Romagna (42%), Lazio (41%), Liguria (64%), Lombardia (67%), Marche (43%), Piemonte (97%), PA Bolzano (55%), Umbria (46%) e Valle d'Aosta (87%).
 

 

G.R.

menu
menu