Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg
  • Aogoi
  • Notiziario
  • Il punto nascite di Asiago (Vicenza) riapre. Era chiuso da marzo 2020 per carenza di personale

Il punto nascite di Asiago (Vicenza) riapre. Era chiuso da marzo 2020 per carenza di personale

24 luglio - Tornato in attività  dal  26 luglio. La struttura garantirà la gestione e l’assistenza delle gravidanze fisiologiche (superiori o uguali a 37 settimane di gestazione compiute) e dei neonati sani e a termine. Il punto nascite era stato chiuso a marzo 2020 a causa della carenza di personale, situazione aggravata poi dall’arrivo della pandemia.

E’ tornato in attività lunedì 26 luglio, il punto nascite dell’Ospedale di Asiago, in provincia di Vicenza. Un evento molto atteso, da quando nel marzo 2020 la struttura aveva chiuso a causa della carenza di personale, situazione aggravata poi dall’arrivo della pandemia.

 

Ora l’attività riprende, garantendo la gestione e l’assistenza delle gravidanze fisiologiche (superiori o uguali a 37 settimane di gestazione compiute) e dei neonati sani e a termine, spiega una nota della Regione che annuncia la riapertura.

La sospensione dell’attività aveva creato polemiche e apprensione tra i cittadini, ma l’assessore alla Salute, Manuela Lanzarin, aveva più volte assicurato che quella del punto nascite di Asiago era solo una sospensione temporanea.

 

“Il punto nascite non è in discussione - aveva detto a settembre 2020 -, e ha già avuto la deroga ai parametri nazionali del DM 70. L’attività è sospesa, ma solo per la persistente carenza di personale alla quale stiamo dando risposte utilizzando tutti i canali disponibili. Confidiamo ad esempio nel prossimo concorso di Azienda Zero per l’assunzione di specialisti, per dare ad Asiago le figure professionali necessarie”.

 

 

menu
menu