Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg
  • Aogoi
  • Notiziario
  • La qualità delle cure materno-neonatali nelle Regioni. L’Italia e il progetto IMAgiNE EURO

La qualità delle cure materno-neonatali nelle Regioni. L’Italia e il progetto IMAgiNE EURO

16 gennaio - Il progetto è rivolto alle neo-mamme che hanno partorito, in qualsiasi ospedale italiano, da marzo 2020, a cui si chiede di rispondere a un questionario anonimo online (è in fase di validazione anche un questionario dedicato al personale sanitario).

 

All’inizio del settembre 2020 l’Ufficio europeo dell’OMS ha lanciato il progetto internazionale IMAgiNE EURO con lo scopo di migliorare la qualità delle cure materno-neonatali nella Regione.

Il progetto è rivolto alle neo-mamme che hanno partorito, in qualsiasi ospedale italiano, da marzo 2020, a cui si chiede di rispondere a un questionario anonimo online (è in fase di validazione anche un questionario dedicato al personale sanitario).

I dati raccolti saranno utilizzati per migliorare la qualità delle cure ospedaliere e aumentare la fiducia che le donne hanno nei servizi ospedalieri a loro dedicati.

Il progetto è coordinato dal Centro Collaboratore dell’OMS per la Salute materno infantile dell’IRCCS Burlo Garofolo di Trieste e comprende un network di oltre 15 Paesi europei.

 

Razionale

L'impatto che l’attuale pandemia di COVID-19 ha, ha avuto, e avrà sull'organizzazione, l’accesso e la qualità dell’assistenza sanitaria materno neonatale è ancora poco documentato.

Studi preliminari hanno messo in luce estrema eterogeneità nelle pratiche messe in atto in diversi Paesi della Regione europea, così come all’interno dei singoli Stati. In particolare, sono stati documentati, in maniera diversa e in contesti diversi, l’interruzione di alcuni dei servizi essenziali, la riduzione nell’accesso alle cure, limitazioni nei diritti delle donne (come la mancanza di una persona a scelta della mamma durante il parto) e l’estrema eterogeneità nel sostegno all’allattamento, nonostante le linee guida dell'OMS esistenti.

Il progetto IMAgiNE EURO nasce da precedenti studi condotti all’interno della regione Friuli Venezia Giulia con i quali, per la prima volta, sono stati valutati l’implementazione degli Standards OMS per il miglioramento della qualità delle cure materno neonatale a livello ospedaliero. Lo scopo è raccogliere, analizzare e descrivere i dati relativi alla qualità e alla resilienza dei servizi sanitari materno-neonatale, con un’attenzione specifica al momento del parto.

Il progetto prevede la diffusione di due sondaggi online: uno per le madri, e uno, in fase di validazione, dedicato agli operatori sanitari coinvolti nell’assistenza materno-neonatale con lo scopo di raccogliere le esperienze vissute durante la pandemia di COVID-19.

L’obbiettivo è quello di facilitare la pianificazione e la risposta dei servizi sanitari all’emergenza, migliorando la qualità delle prestazioni erogate nell’ambito materno neonatale.

Il questionario per le mamme sarà disponibile in circa 24 lingue mentre quello dedicato agli operatori sanitari in almeno 15.

Vai al questionario per le madri.

 

Fonte: Epicentro

 

 

menu
menu