Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg
  • Aogoi
  • Notiziario
  • Tumore seno. Psicoterapia di gruppo per combattere la paura del rischio di recidive

Tumore seno. Psicoterapia di gruppo per combattere la paura del rischio di recidive

2 dicembre - Un particolare tipo di terapia di gruppo, la acceptance-an-commitment (ACT), produrrebbe risultati efficaci per quanto riguarda il contenimento della paura di recidive nelle pazienti che hanno avuto un tumore al seno. A questo riguardo è stato effettuato uno studio pilota pubblicato da Cancer.

(Reuters Health) – La psicoterapia nota come acceptance-an-commitment (ACT), condotta in gruppo, ridurrebbe la paura delle recidive del tumore del seno. È il risultato di uno studio pilota pubblicato su Cancer e guidato da Shelley Johns, dell’Università dell’Indiana di Indianapolis, negli USA.
 
Secondo gli autori, fino al 70% dei sopravvissuti a un tumore del seno riferisce di avere il timore di una recidiva clinicamente significativa. La terapia cognitivo-comportamentale, in questi casi, è un intervento psicoterapico comune in questi pazienti, ma le dimensioni dell’effetto riportato sono limitate.
Johns e colleghi hanno quindi condotto uno studio pilota randomizzato confrontando l’ACT di gruppo con un intervento educazionale sulla sopravvivenza e un miglioramento delle cure, su 91 sopravvissuti di cancro del seno con segni clinici di recidive di tumore al seno. Nel complesso, il 94,5% dei partecipanti ha concluso lo studio.

E dai risultati è emerso che la gravità del timore di recidive sei mesi dopo l’intervento era inferiore con tutti i metodi di trattamento e che solo con ACT è stato evidenziato un risultato statisticamente significativo.

“Nei nostri gruppi ACT si impara a concentrarsi sul momento presente attraverso pratiche di consapevolezza-meditazione e ad accettare la paura con maggiore facilità. Inoltre, si chiariscono i valori e si stabiliscono obiettivi settimanali basati sui valori della vita di ciascuno”, osserva Johns.

Fonte: Cancer
 
Will Boggs
 
(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

menu
menu