Associazione dei Ginecologi Italiani:
ospedalieri, del territorio e liberi professionisti

slider_medici.jpg
topbanner2b.jpg
topbanner3d.jpg

Notiziario

  

2022

Informazioni sulla testata

Direttore editoriale
Carlo Sbiroli

Direttore responsabile
Cesare Fassari

Redazione
Arianna Alberti

Editore
Aogoi © 2021

Responsabile per AOGOI
Carlo Maria Stigliano

Editoriale di apertura

Nasce Aogoi letter. Ogni venerdì sulla tua mail tutte le notizie utili per la tua professione

Siamo lieti di presentarvi il primo numero di Aogoi letter, la newsletter che sarà inviata a tutti i ginecologi italiani con cadenza settimanale. Con questa nuova  iniziativa l’Aogoi si propone di offrire a tutti i colleghi, soci e non, uno strumento informativo agile, capace di raccogliere e soprattutto di selezionare tra la miriade di notizie e di informazioni veicolate ogni giorno dai media quelle di maggior interesse per la nostra professione.

Oltre all’attualità e alla politica sanitaria, Aogoi letter darà ampio spazio alle news di scienza, con focus sulla ginecologia e la salute materno infantile, e cercherà di animare (e possibilmente arricchire), con commenti e interviste ai vari stakeholder, il dibattito sui principali temi della salute femminile.

Ogni venerdì sul vostro computer, Aogoi letter vi terrà aggiornati sulle numerose iniziative organizzate e patrocinate dalla nostra Associazione e sui principali eventi che ruotano intorno al Pianeta Donna, cercando di seguire con occhio attento quanto accade nel panorama della ginecologia italiana e internazionale.

Strada facendo, con il vostro aiuto, cercheremo di dare sempre maggiore visibilità alle numerose iniziative promosse dell’Aogoi, con report e approfondimenti sui nostri congressi regionali, sulle iniziative di formazione e ricerca, sugli studi e le linee guida in ambito ostetrico e ginecologico elaborate sotto l’egida della Fondazione Confalonieri Ragonese, sull’attività del nostro Ufficio Legale Nazionale e sulla rete “Tutela e Prevenzione” in ambito medico legale e assicurativo che la nostra Associazione ha messo in campo con lo “Scudo Giudiziario Aogoi”.

Uno degli obiettivi che ci siamo posti con questa newsletter è quello di stabilire un rapporto più diretto e più agile con i nostri soci e più in generale con la più ampia platea di colleghi e professionisti che si occupano della salute femminile e neonatale. Nel solco di quella cultura multidisciplinare e interprofessionale che ormai connota la professione medica.

Con Aogoi letter, nuovo nato nell’editoria dell’Aogoi, vogliamo sperimentare un nuovo modo di raccontare e di raccontarci. Speriamo di riuscirci, superando indenni le eventuali defaillance della fase di rodaggio.

L’invito che rivolgo a tutti voi è di sfruttare al meglio le potenzialità di questo formidabile canale di informazione. Per farlo, seguiteci e scriveteci. Inviateci i vostri commenti e le vostre analisi per arricchire le nostre rubriche.

 

Il Direttore Editoriale                                                     Il Direttore Responsabile
Carlo Sbiroli                                                                   Cesare Fassari

Il Responsabile per AOGOI
Carlo Maria Stigliano  

 

 

“Col Covid aspettativa di vita in Italia scesa di 1,2 anni. Triplicati casi di depressione e ritardi in cure per altre malattie. Spesa sanitaria cresce. Promossa la campagna vaccinale e uso esteso Green pass”. Ecco il nuovo rapporto Ocse

“Col Covid aspettativa di vita in Italia scesa di 1,2 anni. Triplicati casi di depressione e ritardi in cure per altre malattie. Spesa sanitaria cresce. Promossa la campagna vaccinale e uso esteso Green pass”. Ecco il nuovo rapporto Ocse

12 novembre - Pubblicato dall’Organizzazione internazionale per la cooperazione e lo sviluppo il nuovo report Health at a Glance 2021 che analizza l'andamento della salute nei paesi membri e che quest'anno si focalizza soprattutto sull'impatto della pandemia. Complessivamente buono il giudizio sul Ssn anche se la soddisfazione dei cittadini è sotto la media. Tassi di fumatori superiori alla media ma consumo di alcol e sovrappeso/obesità sono inferiori rispetto alla media anche se preoccupa l’obesità infantile. [...]

Assunzione moderata di caffeina riduce il rischio cardiometabolico nelle donne in gravidanza

Assunzione moderata di caffeina riduce il rischio cardiometabolico nelle donne in gravidanza

12 novembre - Secondo un nuovo studio condotto in Usa, un’assunzione di caffeina inferiore ai 200 mg al giorno avrebbe diversi effetti benefici sulle donne in gravidanza, riducendo il loro rischio di diabete, abbassando i livelli di glicemia e migliorando il profilo cardiometabolico. [...]

Il latte delle neo mamme positive al Covid è come un “vaccino” e protegge il neonato dall’infezione fornendogli gli anticorpi necessari. Lo studio del Bambino Gesù e del Policlinico Umberto I di Roma

Il latte delle neo mamme positive al Covid è come un “vaccino” e protegge il neonato dall’infezione fornendogli gli anticorpi necessari. Lo studio del Bambino Gesù e del Policlinico Umberto I di Roma

5 novembre - Lo studio ha esaminato neonati di mamme positive al SARS-CoV-2 al momento del parto. Il latte materno gioca un ruolo fondamentale non solo offrendo protezione passiva, cioè trasferendo al bambino gli anticorpi prodotti dalla madre, ma anche aiutandolo a produrre autonomamente le sue difese immunitarie. [...]

Malattie rare. Ora l’Italia ha una legge dedicata. Uniformità di assistenza e potenziamento della rete di assistenza e della ricerca gli obiettivi prioritari. Dopo la Camera arriva il sì del Senato

Malattie rare. Ora l’Italia ha una legge dedicata. Uniformità di assistenza e potenziamento della rete di assistenza e della ricerca gli obiettivi prioritari. Dopo la Camera arriva il sì del Senato

5 novembre - Il provvedimento è stato approvato in via definitiva mercoledì scorso dalla XII Commissione del Senato riunita in sede deliberante. Nel testo si disciplinano diversi aspetti, dalla ricerca all'importazione di farmaci dall'estero fino al sostegno del lavoro di cura ed assistenza per le persone affette da queste patologie. Ecco tutte le misure previste nel provvedimento. [...]

Ddl concorrenza, la bozza.  Accreditamento sanità privata non discriminante, farmaci generici anche prima scadenza brevetto, nuove norme per emoderivati e più trasparenza per nomine primari ospedalieri e universitari

Ddl concorrenza, la bozza. Accreditamento sanità privata non discriminante, farmaci generici anche prima scadenza brevetto, nuove norme per emoderivati e più trasparenza per nomine primari ospedalieri e universitari

5 novembre - Il Consiglio dei ministri ha approvato il provvedimento all'unanimità. Per la sanità nuove norme per le convenzioni tra Ssn e strutture sanitarie private che dovranno tener conto di volumi, costi e qualità. Viene poi facilitato l'ingresso dei farmaci generici a carico del Ssn senza aspettare la scadenza del brevetto o del certificato complementare. Si precisano alcune disposizioni sui grossisti farmaceutici e si modificano diverse norme per la produzione degli emoderivati. E infine più trasparenza nella nomina dei primari ospedalieri e universitari. [...]

Negli Usa approvato il vaccino Pfizer per la fascia di età 5-11 anni. Efficace al 90,7% nella prevenzione del contagio. Fda: “Il vaccino è sicuro e i benefici superano i rischi”

Negli Usa approvato il vaccino Pfizer per la fascia di età 5-11 anni. Efficace al 90,7% nella prevenzione del contagio. Fda: “Il vaccino è sicuro e i benefici superano i rischi”

5 novembre - Secondo le indicazioni Fda il vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19 per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni sarà somministrato a due dosi, a distanza di 3 settimane, ma la dose sarà inferiore (10 microgrammi) rispetto a quella utilizzata per individui di età pari o superiore a 12 anni (30 microgrammi). Negli Stati Uniti, i casi di Covid nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni costituiscono il 39% dei casi in individui di età inferiore ai 18 anni. Fino ad ora ci sono stati circa 8.300 casi in questa fascia di età con ricovero in ospedale e sono stati segnalati 146 decessi. [...]

Covid. Speranza: “Pronti per allargare la terza dose ad altre fasce di età. Per ora niente modifiche sul Green pass”

Covid. Speranza: “Pronti per allargare la terza dose ad altre fasce di età. Per ora niente modifiche sul Green pass”

5 novembre - Il Ministro della Salute, insieme al commissario Figliuolo e al coordinatore del Cts Locatelli, ha annunciato come imminente l’allargamento della platea dei cittadini che potranno fare la terza dose. In arrivo anche in Italia la pillola Merck: “Aifa si è attivata per ottenere un quantitativo di dosi”. Per quanto riguarda lo stato di emergenza ribadito che si deciderà poco prima della scadenza del 31 dicembre. [...]

Oms prevede 500mila morti per Covid entro febbraio in Europa e Asia centrale: “Vaccinato solo 47% popolazione e poche mascherine”. Kluge (Oms Europa): “Green pass è libertà”

Oms prevede 500mila morti per Covid entro febbraio in Europa e Asia centrale: “Vaccinato solo 47% popolazione e poche mascherine”. Kluge (Oms Europa): “Green pass è libertà”

5 novembre - L’allarme deriva dalla curva di incremento (+55% nelle ultime 4 settimane) dovuta ai bassi tassi di vaccinazione e alle poche misure preventive. Anche solo usando regolarmente le mascherine si potrebbero salvare 188mila vite rispetto alle 500mila che si teme di perdere vista la crescita esponenziale dei contagi. Nei 53 paesi della regione europea Oms quasi 1,8 milioni di nuovi casi nell'ultima settimana con un aumento di circa il 6% rispetto alla settimana precedente e 24.000 decessi con un aumento del 12%. [...]

Monitoraggio Covid. Peggiorano i numeri: Rt in salita a 1,15 e incidenza a 53. Su anche i ricoveri. Ma nessuno rischia zona gialla

Monitoraggio Covid. Peggiorano i numeri: Rt in salita a 1,15 e incidenza a 53. Su anche i ricoveri. Ma nessuno rischia zona gialla

5 novembre - È quanto emerge dal report della Cabina di regia. Tutte le Regioni sono classificate a rischio epidemico moderato. “La trasmissibilità stimata sui casi sintomatici è in aumento e sopra la soglia epidemica così come quella stimata sui casi con ricovero ospedaliero. Questo andamento va monitorato con estrema attenzione e, se confermato, potrebbe preludere ad una recrudescenza epidemica”. [...]

Raccomandazioni per l’implementazione  del test universale su carcinomi colorettali  ed endometriali per l’identificazione  della Sindrome di LYNCH

Raccomandazioni per l’implementazione del test universale su carcinomi colorettali ed endometriali per l’identificazione della Sindrome di LYNCH

Edizione Ottobre 2021 - La forma di predisposizione ereditaria ai tumori colorettali più comune è la sindrome di Lynch (SL), che ha una incidenza del 2.8% tra i pazienti con una nuova diagnosi di cancro colorettale (CCR) e 2-5% tra i pazienti con diagnosi di cancro dell’endometrio (CE). [...]

Mammografia. Nella Ue la fanno il 66% delle donne tra 50 e 69 anni. Italia sopra la media

Mammografia. Nella Ue la fanno il 66% delle donne tra 50 e 69 anni. Italia sopra la media

29 ottobre - Lo rivela Eurostat citando i numeri dell’European Health Interview Survey. Tassi più elevati in Svezia (95%), Finlandia (92%), Danimarca (82%). Italia al 10° posto con il 71%. Fanalini di coda Romania (9%), Bulgaria (36%), Estonia (44%). [...]

Non cresce la percentuale di mamme italiane che allattano al seno: fino al 6° mese sono solo il 30% e il Sud è fermo al 23,9%

Non cresce la percentuale di mamme italiane che allattano al seno: fino al 6° mese sono solo il 30% e il Sud è fermo al 23,9%

29 ottobre - Sono i risultati dello “Studio Nascita”, coordinato dal Mario Negri in collaborazione con l’Associazione Culturale Pediatri. Alla dimissione dopo il parto il 71% dei neonati è allattato al seno in modo esclusivo, quota che scende a 65% al momento della prima visita pediatrica (primo mese di vita). L’allattamento esclusivo al seno fino al 6° mese prevale nelle  mamme lavoratrici (32,9% vs 21,6% delle casalinghe o disoccupate) e con un’istruzione universitaria (31,9%). [...]

Dal progetto europeo “Parent” un opuscolo sull’allattamento dedicato ai papà

Dal progetto europeo “Parent” un opuscolo sull’allattamento dedicato ai papà

29 ottobre - L’opuscolo sull’allattamento è dedicato ai padri e si intitola “Prendersi cura, sostenere e proteggere l’allattamento”. Al suo interno viene fornita una panoramica sul latte materno e l’allattamento, compresi i problemi che possono sorgere, e una serie di indicazioni su cosa possono fare i padri per il bambino, la mamma e, più in generale, la casa e la famiglia. [...]

Hiv. La Prep funziona ma per chi la usa senza protezioni cresce del 25% il rischio di contrarre altre malattie sessualmente trasmissibili

Hiv. La Prep funziona ma per chi la usa senza protezioni cresce del 25% il rischio di contrarre altre malattie sessualmente trasmissibili

29 ottobre - “La profilassi pre esposizione ha dimostrato una riduzione elevata del rischio, un suo impiego massiccio farebbe scendere drasticamente i contagi da Hiv ma rimangono difficoltà nell’accesso e nell’aderenza alla terapia”, ha spiegato Nozza (San Raffaele di Milano). E si apre comunque un altro fronte: se si eliminano altre protezioni, il rischio di contrarre altre infezioni aumenta. Al Congresso ICAR di Riccione focus non solo sull’Hiv, ma anche sulle Infezioni Sessualmente Trasmesse. Presentati i dati delle associazioni. [...]

Tumore al seno. Mangiare noci potrebbe ridurre il rischio di recidiva e decesso

Tumore al seno. Mangiare noci potrebbe ridurre il rischio di recidiva e decesso

29 ottobre - Uno studio osservazionale americano ha portato in evidenza un’associazione positiva tra consumo di noci e riduzione del rischio di recidiva e mortalità nelle donne sopravvissute a un tumore del seno. Ma avvertono i ricercatori: “La causalità dell’associazione deve essere confermata da studi clinici”. [...]

Manovra. Confermati i 6 miliardi in più in tre anni per il Fondo sanitario (sarà di 124 mld nel 2022). Stabilizzato il personale assunto durante l’emergenza. E poi nel 2022 altri 1,850 mld per i vaccini Covid e risorse per farmaci innovativi e specializzazioni. La bozza all’esame del CdM

Manovra. Confermati i 6 miliardi in più in tre anni per il Fondo sanitario (sarà di 124 mld nel 2022). Stabilizzato il personale assunto durante l’emergenza. E poi nel 2022 altri 1,850 mld per i vaccini Covid e risorse per farmaci innovativi e specializzazioni. La bozza all’esame del CdM

29 ottobre - I posti per le scuole di specializzazione saranno fissati a 12mila l'anno per garantire il fabbisogno di specialisti in modo stabile. Il Fondo sanitario arriverà a quota 126 mld nel 2023 e a 128 mld nel 2024. Il fondo per l’acquisto dei farmaci innovativi viene incrementato di 100 milioni per il 2022, di 200 milioni  per il 2023 e di 300 milioni dal 2024. Per il 2020 viene autorizzata la spesa di 200 milioni per l’implementazione delle prime misure previste dal Piano strategico-operativo nazionale di preparazione e risposta a una pandemia influenzale (PanFlu) 2021-2023. Stanziamento che salirà 350 milioni nel 2023. [...]

Nell’anno del Covid spesa sanitaria boom: +6,5 mld. Crescono tutte le voci di spesa tranne gli acquisti da privato e spesa out of pocket. Il report della Ragioneria dello Stato

Nell’anno del Covid spesa sanitaria boom: +6,5 mld. Crescono tutte le voci di spesa tranne gli acquisti da privato e spesa out of pocket. Il report della Ragioneria dello Stato

29 ottobre - La spesa sanitaria totale nel 2020 è cresciuta fino a 123,4 mld. In lieve salita la spesa per il personale anche se in rapporto alla spesa totale essa è diminuita e scende per la prima volta sotto il 30%. Complici le restrizioni della pandemia è crollato l’acquisto di prestazioni dal privato così come si è ridotta la spesa out of pocket dei cittadini (tranne che farmacie e parafarmacie). Crollo del ticket per effetto dell’abolizione del superticket sulla specialistica. [...] 

Federalismo fiscale. La Corte dei conti in audizione: “Ssn non è in grado di garantire su tutto il territorio nazionale un’assistenza uniforme, per quantità e qualità”. Al Sud 100 euro a testa in meno per le spese sanitarie

Federalismo fiscale. La Corte dei conti in audizione: “Ssn non è in grado di garantire su tutto il territorio nazionale un’assistenza uniforme, per quantità e qualità”. Al Sud 100 euro a testa in meno per le spese sanitarie

29 ottobre - La magistratura contabile in audizione presso la Commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale che a tutt’oggi è inattuato. Tra Nord e Sud molte differenze nella spesa pro capite: al Nord si spendono in media 100 euro in più a cittadino rispetto al Sud. E per la Corte gli indici di valutazione dei LEA, secondo la vecchia e la nuova disciplina, sono una testimonianza delle differenze tra i sistemi sanitari regionali. [...]

Monitoraggio Covid. Dati allarmanti dalla cabina di regia: salgono sia incidenza che Rt. Rischio moderato per 18 regioni. Possibile recrudescenza epidemica

Monitoraggio Covid. Dati allarmanti dalla cabina di regia: salgono sia incidenza che Rt. Rischio moderato per 18 regioni. Possibile recrudescenza epidemica

29 ottobre - “L’incidenza settimanale a livello nazionale – spiega la Cabina di regia - è in rapido e generalizzato aumento rispetto alla settimana precedente, appena al di sotto della soglia di 50 casi settimanali per 100.000 abitanti. La trasmissibilità stimata sui casi sintomatici è in aumento e intorno alla soglia epidemica; la trasmissibilità stimata sui casi con ricovero ospedaliero è in aumento e sopra la soglia epidemica. Questo andamento va monitorato con estrema attenzione e, se confermato, potrebbe preludere ad una recrudescenza epidemica”. [...]

Covid. Green pass durerà altri 12 mesi per chi fa la terza dose o la seconda in caso di vaccino monodose o vaccino unico dopo guarigione

Covid. Green pass durerà altri 12 mesi per chi fa la terza dose o la seconda in caso di vaccino monodose o vaccino unico dopo guarigione

29 ottobre - Lo ha chiarito il Governo nelle sue Faq sulla vaccinazione Covid: “I nuovi green pass vengono emessi indicando il "numero di dosi effettuate/numero totale dosi previste per ciclo vaccinale completo": 2 di 1 nel caso di precedente completamento del ciclo vaccinale con vaccino monodose o con dose unica dopo guarigione da Covid-19; 3 di 2 nel caso di completamento del ciclo vaccinale dopo due dosi. [...]

No vax. Sospesi 2.053 medici ma in 471 ci hanno ripensato, si sono vaccinati e sono tornati in servizio. Fnomceo: “Tuttavia alcuni no vax sono operativi per difformità applicative della legge”

No vax. Sospesi 2.053 medici ma in 471 ci hanno ripensato, si sono vaccinati e sono tornati in servizio. Fnomceo: “Tuttavia alcuni no vax sono operativi per difformità applicative della legge”

29 ottobre - I dati illustrati oggi dalla Fnomceo che ricorda che al momento in tutta Italia sono 1.579 i medici e gli odontoiatri attualmente sospesi per non essersi ancora vaccinati. “I medici sospesi restano una minoranza, lo 0,3% degli iscritti ai nostri Albi - spiega Anelli-. Il quadro si va via via completando, nonostante alcune difficoltà che hanno determinato una disomogenea applicazione della legge. Di conseguenza, alcuni professionisti, pur non vaccinati, non essendo ancora stati sospesi dalle Asl, continuano ad essere iscritti agli Albi e a esercitare”. [...]

G20 Salute & Finanza. Nasce la Task force globale per contrasto a pandemie. Rilanciato obiettivo di vaccinare contro il Covid il 70% della popolazione mondiale entro metà 2022

G20 Salute & Finanza. Nasce la Task force globale per contrasto a pandemie. Rilanciato obiettivo di vaccinare contro il Covid il 70% della popolazione mondiale entro metà 2022

29 ottobre - Confronto tra i Ministri di Salute e Finanze dei 20 ‘grandi’ della terra. Ribadito l’impegno di vaccinare contro il Covid il 40% della popolazione mondiale entro l’anno e il 70% entro la metà del prossimo. Speranza: “La salute non può essere più considerata un costo e questo è il messaggio che vogliamo da qui lanciare”. La task force è inizialmente presieduta congiuntamente dalle presidenze del G20 2021 (Italia) e 2022 (Indonesia). Riferirà a i ministri della salute e delle finanze all'inizio del 2022 e saranno assistiti da un segretariato ospitato presso l'OMS, con il sostegno della Banca Mondiale. [...]

Da neonatologi, ginecologi e altri professionisti un documento sugli standard assistenziali per l’assistenza perinatale. Tradotti in italiano anche gli standard assistenziali europei

Da neonatologi, ginecologi e altri professionisti un documento sugli standard assistenziali per l’assistenza perinatale. Tradotti in italiano anche gli standard assistenziali europei

22 ottobre – I due volumetti presentati a Roma al ministero della Salute. Gli standard per l’assistenza perinatale mirano ad offrire, a tutti gli operatori e ai decisori istituzionali indicazioni e suggerimenti per gli aspetti tecnici ed organizzativi, utili per migliorare i contesti assistenziali e le prestazioni rese. Gli standard europei sono invece un progetto interdisciplinare per la cura dei neonati. [...]

Tumore al seno metastatico. Approvate le nuove linee guida internazionali su diagnosi, stadiazione e trattamento

Tumore al seno metastatico. Approvate le nuove linee guida internazionali su diagnosi, stadiazione e trattamento

22 ottobre - Il documento pubblicato su Annals of Oncology è stato pensato per integrare anche i dati più recenti e potenzialmente in grado di cambiare la pratica, fornendo raccomandazioni graduate per le diverse scelte di trattamento in base ai livelli di evidenza disponibili per sostenerle. La prima firma è dell’oncologa italiana Alessandra Gennari. [...]

La depressione da pandemia incide sul legame post partum madre-bambino

La depressione da pandemia incide sul legame post partum madre-bambino

22 ottobre - Secondo una ricerca condotta online negli Stati Uniti, la depressione materna per la pandemia influisce negativamente sul legame post partum tra madre e il neonato. L’ansia, invece, non sembra incidere allo stesso livello. [...]

“Sindrome del cuore infranto” in aumento tra le donne

“Sindrome del cuore infranto” in aumento tra le donne

22 ottobre - Uno studio americano ha registrato, negli ultimi anni, un forte aumento della cardiomiopatia di Takotsubo nelle donne adulte, in particolare in quelle di mezza età. La sindrome di Takotsubo è spesso innescata da stress o da una perdita e può portare a lesioni cardiache a lungo termine e compromettere la funzionalità del cuore. [...]

La risposta anticorpale al vaccino anti Covid-19 è migliore nelle donne, nei soggetti più giovani, non fumatori e in assenza di patologie ad alto rischio

La risposta anticorpale al vaccino anti Covid-19 è migliore nelle donne, nei soggetti più giovani, non fumatori e in assenza di patologie ad alto rischio

22 ottobre - A distanza di 6 mesi dalla prima dose di vaccino, il titolo di anticorpi si è ridotto di circa il 75% ma la maggior parte dei soggetti mostrava ancora una buona risposta anticorpale. I risultati dello studio coordinato da “Sapienza” Università di Roma e dal Policlinico “Umberto I” di Roma. Analizzato il Pfizer-Biontech in 2065 operatori sanitari (Età: 46+13 anni; 63% donne). [...]

I numeri del cancro in Italia. Nel 2021 -13% di morti negli uomini e -10% nelle donne rispetto all’Europa. Crescono nel post Covid, le neoplasie al seno e colon operate in stadio già avanzato

I numeri del cancro in Italia. Nel 2021 -13% di morti negli uomini e -10% nelle donne rispetto all’Europa. Crescono nel post Covid, le neoplasie al seno e colon operate in stadio già avanzato

22 ottobre - Stimati 1.870 decessi in meno rispetto al 2020. Dal 2015, calano le vittime per carcinomi dello stomaco, prostata, colon-retto, ovaio e mammella. Ma nella popolazione femminile crescono quelle per vescica e polmone, legate al fumo di sigaretta. Presentati all’Iss i dati di Aiom, Registri Tumori Italiani, Siapec-Iap, Fondazione Aiom, Passi, Passi d’argento e Ons. [...]

Covid. Oms: Tra gennaio 2020 e maggio 2021, almeno 115.500 decessi tra gli operatori sanitari e del care nel mondo. In Italia se ne stimano quasi 4mila”

Covid. Oms: Tra gennaio 2020 e maggio 2021, almeno 115.500 decessi tra gli operatori sanitari e del care nel mondo. In Italia se ne stimano quasi 4mila”

22 ottobre - La stima frutto di una media tra un’ipotesi minima di 80.000 e massima di 180.000 decessi tra gli operatori della sanità e dell’assistenza in tutto il mondo a seguito della pandemia. In Italia la stima mediana Oms indica 3.970 decessi tra i nostri operatori. Diramata una dichiarazione congiunta dell’Oms e dei suoi partner per promuovere azioni concrete di salvaguardia della salute dei sanitari contro il Covid ma non solo. [...]

Monitoraggio Covid. Segnali di ripresa del virus. Rt in salita a 0,86 e anche incidenza in crescita a 34

Monitoraggio Covid. Segnali di ripresa del virus. Rt in salita a 0,86 e anche incidenza in crescita a 34

22 ottobre - È quanto emerge dal nuovo report della cabina di regia. Abruzzo, Campania, FVG e Piemonte segnalate a rischio moderato. Il tasso di occupazione in terapia intensiva è in lieve diminuzione al 3,7%. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale diminuisce al 4,2%. [...]

Sicurezza lavoro. Inail: “Nei primi 9 mesi del 2021 effetto Covid in forte calo su infortuni e decessi”

Sicurezza lavoro. Inail: “Nei primi 9 mesi del 2021 effetto Covid in forte calo su infortuni e decessi”

22 ottobre - Tra gennaio e settembre l’incidenza media delle infezioni da nuovo Coronavirus sul totale delle denunce pervenute all’Inail è scesa a una su 12. L’anno scorso era il triplo. I casi segnalati all’Istituto dall’inizio della pandemia sono quasi 182mila, in aumento dello 0,9% rispetto al monitoraggio mensile precedente. Il settore della sanità e dell'assistenza sociale resta comunque al primo posto con il 65,1% delle denunce e il 22,7% dei decessi codificati. [...]

Verso la manovra. Per la sanità 6 miliardi di euro in tre anni. Governo approva il Documento programmatico di Bilancio

Verso la manovra. Per la sanità 6 miliardi di euro in tre anni. Governo approva il Documento programmatico di Bilancio

22 ottobre - Tra le misure della nuova manovra economica anticipate nel documento inviato a Bruxelles anche l’abbassamento al 10% dell’Iva sugli assorbenti. Oltre ai 2 miliardi l’anno fino al 2024, nuove risorse (si parla di 2,1 miliardi per il 2022) saranno destinate al fondo per i farmaci innovativi e alla spesa per i vaccini e farmaci per arginare la pandemia COVID-19. Le borse di studio per gli specializzandi in medicina vengono portate in via permanente a 12.000 l’anno. [...]

Ospedali. Pronte le modifiche al DM 70. Ecco come potrebbe cambiare il decreto che dal 2015 regolamenta gli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi

Ospedali. Pronte le modifiche al DM 70. Ecco come potrebbe cambiare il decreto che dal 2015 regolamenta gli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi

22 ottobre - Il “nuovo” DM 70 è un documento complesso che mantiene tutto l’impianto del DM attualmente vigente. Le principali “novità” possano essere così sintetizzate: adeguamento della rete ospedaliera a quella esigenza di elasticità che la pandemia ha evidenziato con chiarezza; potenziamento di alcune attività che la pandemia ha evidenziato come carenti (terapia intensiva e area semintensiva in primo luogo); maggiore chiarezza sulla declinazione delle reti cliniche; tentativo di sciogliere i nodi storici dei piccoli ospedali e dei punti nascita substandard. [...]

Pandemia e medicina di genere. Il nuovo rapporto del ministero della Salute

Pandemia e medicina di genere. Il nuovo rapporto del ministero della Salute

16 ottobre - A distanza di un anno dalla sua prima pubblicazione, è pronto l’aggiornamento del primo volume affinché diventi un punto di riferimento e uno strumento di orientamento per coloro che si avvicinano alle tematiche trattate. [...]

Vaccino Hpv. Col Covid crolla la copertura vaccinale sia per le ragazze che per i ragazzi. E il target Oms del 95% è sempre più lontano

Vaccino Hpv. Col Covid crolla la copertura vaccinale sia per le ragazze che per i ragazzi. E il target Oms del 95% è sempre più lontano

16 ottobre - È quanto emerge dai nuovi dati del Ministero della Salute. Per la popolazione target delle 15enni per il 2020 è stata del 63,8% rispetto al 70,3% del 2019. E per i maschi va ancora peggio con percentuali di vaccinati a ciclo completo del 24,17% nel 2020 rispetto al 32,25% nel 2019. Numeri ben lontani dal 95% fissato dall’Oms. [...]

menu
menu